15 Luglio 2018 - Aggiornato alle 22:59
CULTURA&SPETTACOLO
Napoli: Presentazione volume "Chianette e Carocchie Minacce e percosse nel dialetto napoletano" di Luciano Galassi. Letture teatralizzate di Oscar Di Maio e Giulio Adinolfi
06 Luglio 2018 10:40 — Lunedì 9 Luglio ore 19,00 - Largo Domenico Martuscelli 26.

Con il libro Chianette e carocchie Luciano Galassi prosegue la sua opera di riproposizione e riscoperta, su base tematica, di parole ed espressioni del dialetto napoletano, al fine di metterne in luce l’efficacia, la peculiarità e la vis comica che le sono connaturate. La materia trattata in questo libro è quella delle minacce e delle percosse, vale a dire delle promesse di arrecare un danno sul piano fisico e delle conseguenti violenze manuali finalizzate ad arrecare il male promesso. Sta di fatto che - in linea con la tendenza dei napoletani a “fare teatro” dei casi della vita, anche i più seri  - le loro minacce, come apparirà chiaro dal testo di Galassi, evidenziano un tono spaccone e rodomontesco, truculento e smodato, e sono spesso elaborate sul filo di iperboli inverosimili alimentate da immagini fantasiose e stravaganti, non di rado bizzarre ed eccentriche, che i suoni duttili e significanti del dialetto rendono suggestive e credibili. Il napoletano tende all’intimidazione estrema, totale, proponendo forse inconsciamente modi e frasari dell’ “opera dei pupi”, cioè del teatrino dei burattini, in cui le vicende favolistiche di nobili paladini e di uno sfigato ma furbo Pulcinella (capace anche di avere la meglio sulla Morte) poggiano su un linguaggio tanto rozzo quanto incisivo, tanto enfatico quanto eccessivo, ma sempre in sintonia con le aspettative di un pubblico in cerca di spasso e di immedesimazioni consolatorie: è ciò che, nelle pagine, troverà il lettore che avrà modo di sfogliare Chianette e carocchie.

L’Autore: Luciano Galassi manager a riposo, è appassionato di enigmistica, letteratura italiana del ’900 e napoletanistica. Tiene corsi di lingua spagnola di base presso la sede di Napoli dell’Associazione Nazionale 50&PIÚ, la sede UNITRE di Napoli, Piazza Immacolata e l’Associazione Culturale Eurios. Nel 2013 si è classificato primo, per la Sezione “Lingua”, al Premio di Poesia “Raffaele Viviani” e nell’ottobre del 2015 l’Accademia di Alta Cultura Europa 2000 gli ha conferito la Targa d’Onore Accademica per la cultura. Con la casa Editrice Kairós ha pubblicato: nella collana di saggistica “All’ombra del Vulcano”, i testi ’O mellone chino ’e fuoco, Acqua ’e maggio, Le zandraglie, Mannaggia Bubbà, Asso ’e coppe, Chianette e carocchie, Cucozze e caracazze, Figlio ‘e ntrocchia; nella collana di narrativa “Storie di Megaride”, la raccolta di racconti Sigma più; nella collana di narrativa “Sherazade”, la sìlloge di racconti Venere all’incanto e il romanzo 101 sfumature di eros. Nel 2015 per Guida-Kairós sono usciti Salùtame a sòreta e la nuova edizione riveduta e ampliata di Wellerismi napoletani. 

06 Luglio 2018 10:40 - Ultimo aggiornamento: 06 Luglio 2018 10:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi