20 Agosto 2018 - Aggiornato alle 05:37
SPORT
Napoli: Pressing sullo Standard Liegi per Ochoa. E per Cavani nei prossimi giorni la svolta definitiva
08 Agosto 2018 12:25 —

Buona la seconda. Il Napoli, dopo la manita incassata dal Liverpool, si riscatta contro il Borussia Dortmund e conquista una vittoria che regala morale al gruppo azzurro. Un 3-1 che lascia ben sperare con un primo tempo apprezzabile ed una ripresa giocata discretamente nonostante i tanti cambi operati da Ancelotti dopo un’ora di gioco. Riscatto azzurro e soprattutto di Arek Milik, con il polacco che mette a segno il suo primo gol azzurro della nuova stagione; un gioiello più che una rete, da fuori area, roba da spellarsi le mani. Il raddoppio, poi, è giunto su incornata di Maksimovic da angolo battuto da Verdi. Rispetto alla scorsa stagione, gli azzurri non hanno avuto sempre il pallino del gioco in mano, con fasi di match in cui Diawara e compagni hanno concesso il possesso agli avversari con contenimento a protezione del risultato. Certo, alcuni meccanismi difensivi sono da rivedere, perché anche ieri il reparto arretrato e la copertura della mediana hanno avuto qualche colpo a vuoto. La squadra, rispetto a Dublino, è apparsa più compatta anche se il baricentro è decisamente più basso rispetto alla scorsa stagione; nell’impostazione della manovra, poi, manca ancora un po’ di precisione nei lanci lunghi e nei cambi campo. Karnezis non ha avuto sbavature e la gara si è chiusa con una perla di José Callejon, di prima con un sinistro sul secondo palo a disegnare un arcobaleno perfetto.

Fronte mercato. Guillermo Ochoa è sempre la prima opzione per la porta; il messicano vuole fortemente il Napoli e la dirigenza azzurra farà leva su questo aspetto per convincere lo Standard Liegi a mollare il suo giocatore. Sarà, poi, assalto all’attacco; Belotti avrebbe aperto al Napoli ma la dirigenza azzurra lavora solo su Edinson Cavani. Le dirigenze dei partenopei e del PSG lavorano sotto traccia al grande colpo; De Laurentiis vuole riportare il Matador all’ombra del Vesuvio, forte della volontà del bomber uruguaiano. Certo, il tempo, ad oggi, è nemico del Napoli ma la volontà di chiudere c’è e nei prossimi giorni potrebbe esserci una svolta definitiva, in un senso o nell'altro.

Giovanni Spinazzola

08 Agosto 2018 12:25 - Ultimo aggiornamento: 08 Agosto 2018 12:25
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi