13 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 19:38
CRONACA
Napoli: Rapinò 90.000 euro nel traffico a via Nicolardi. Individuato, per arrestarlo i Carabinieri intraprendono un rocambolesco inseguimento sui tetti
03 Dicembre 2017 11:14 —

Il due ottobre seguì insieme a un complice un imprenditore di Capodimonte che nella pausa pranzo stava percorrendo via Nicolardi, accompagnato in auto dalla figlia, per raggiungere la banca e versare gli incassi della sua attività: 90mila euro circa, tra assegni e denaro contante. I due malviventi lo seguirono in scooter dal momento della sua uscita dall’attività commerciale e poi, approfittando del traffico, lo affiancarono fingendo un controllo di polizia. Il malcapitato aveva sospettato che ci fosse qualcosa di storto e mostrò diffidenza, quindi i rapinatori gli puntarono una pistola contro e lo  rapinarono del borsello contenente l’incasso. La vittima andò subito a denunciare l’accaduto ai carabinieri di Capodimonte i quali hanno svolto le indagini che hanno portato all’esecuzione di un’ordinanza di custrodia cautelare in carcere nei confronti di Emanuele Iaccarino, un 30enne  del quartiere Avvocata che ha tentato fino all’ultimo momento di sfuggire all’arresto. Difatti, nel momento in cui i carabinieri hanno bussato a casa sua per arrestarlo, ha provato a fuggire per i tetti, ma è stato rincorso e bloccato. Ora è a Poggioreale. Nl corso della perquisizione domiciliare svolta dopo aver bloccato Iaccarino, inoltre, i militari hanno sequestrato 5.200 euro in contante ritenuti verosimilmente provento illecito e l’abbigliamento indossato durante la rapina. ISono in corso indagini per identificare il complice.

03 Dicembre 2017 11:14 - Ultimo aggiornamento: 03 Dicembre 2017 11:14
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi