11 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 21:59
CRONACA
Napoli: Reati ambientali, sequestrati due opifici a Sant'Antimo e Casandrino
20 Novembre 2018 10:12 —

I militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Frattamaggiore hanno dato avvio ad un’operazione, articolata su due distinti interventi, all’esito dei quali si è proceduto al sequestro di due opifici operanti nel settore manifatturiero, unitamente ai beni strumentali rinvenuti al loro interno, per le riscontrate violazioni della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e per reati ambientali. Più in particolare, in Sant’Antimo, è stato effettuato un accesso presso un’attività risultata priva di impianto di areazione, del certificato di prevenzione antincendio e della prevista autorizzazione per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti, nonchè caratterizzata da precarie condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza. Il secondo intervento, a Casandrino, ha permesso di individuare un laboratorio artigianale abusivo - completamente sconosciuto al fisco - in cui erano impiegati sei lavoratori in nero, di cui quattro extra-comunitari, operante anch’esso in violazione delle norme in materia di sicurezza sul lavoro e in materia ambientale. Al termine delle operazioni due soggetti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria territorialmente competente.

20 Novembre 2018 10:12 - Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2018 10:12
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi