29 Novembre 2021 - Aggiornato alle 12:54
CRONACA
Napoli: Riunione del Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica in Prefettura
15 Ottobre 2021 16:22 —

Nella mattinata odierna si è svolta, presso questo Palazzo di Governo, una lunga riunione del Comitato provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, nel corso del quale è stata esaminata la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel Capoluogo in relazione agli episodi inquadrabili in contesti di criminalità organizzata che si sono verificati negli scorsi giorni nonché alle aggressioni compiute, nello stesso arco di tempo, ai danni di alcuni giovani nelle aree della movida.

Per il primo aspetto, esaminato anche con il contributo del Capo Centro DIA, si è preso atto del rilevante impegno delle Forze dell'ordine, oltre che sul piano investigativo, in funzione di prevenzione generale e di controllo del territorio, attraverso il dispiegamento di intense attività di vigilanza e l’esecuzione di frequenti operazioni coordinate in modalità "Alto Impatto", che consentono di assicurare un costante presidio ed un’elevata visibilità nelle aree interessate.

Per il secondo, approfondito con la partecipazione del Comandante della Polizia locale di Napoli, si è ravvisata l’opportunità di una rinnovata valutazione da parte dell’Ente locale in ordine all’introduzione di specifiche misure di carattere amministrativo, volte ad integrare l’efficacia dei dispositivi di controllo approntati dalle Forze di polizia e dalla stessa Polizia locale.

Attenzione è stata anche riservata, con la partecipazione del Sindaco di Pompei, al ferimento di un giovane avvenuto in quel comune, sempre nel contesto di fenomeni di movida, nello scorso fine settimana.

Al riguardo l’amministratore locale ha reso noto di aver avviato le procedure per l’aggiornamento del regolamento di polizia urbana al fine di individuare, all’interno del territorio comunale, aree oggetto di protezione ai sensi dell’art. 9 della legge n. 48/2017 “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, nelle quali possono trovare applicazione i provvedimenti di divieto d’accesso (D.A.C.U.R.) adottati dal Questore.  

In vista della tornata di ballottaggi elettorali, che si svolgeranno il 17 e 18 ottobre in quattro Comuni dell’area metropolitana – Afragola, Melito, Vico Equense e Volla - si è poi concordata l’intensificazione dei servizi di osservazione e vigilanza per prevenire e contrastare eventuali violazioni dei divieti di  propaganda elettorale e condotte illecite tese comunque ad influenzare il voto.

Si è, infine, proceduto all’esame dei progetti presentati da alcuni Comuni dell’ambito metropolitano e finanziabili con le risorse del “Fondo per la Sicurezza Urbana” aventi ad oggetto la realizzazione di interventi di prevenzione e contrasto della vendita e cessione di sostanze stupefacenti, attraverso l’installazione di sistemi di videosorveglianza, il rafforzamento delle capacità operative delle Polizie locali anche mediante l’acquisto di dispositivi tecnici per l’accertamento dell’uso di sostanze stupefacenti da parte degli utenti della strada e l’organizzazione di apposite campagne divulgative.

Il Comitato ha valutato favorevolmente i progetti, ritenendoli coerenti con le finalità dell’iniziativa ai fini del   miglioramento delle condizioni di sicurezza e legalità del territorio. 

Al Comitato ha fatto seguito una riunione di coordinamento delle Forze di polizia dedicata all’esame di argomenti di carattere riservato.

15 Ottobre 2021 16:22 - Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2021 16:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi