23 Agosto 2019 - Aggiornato alle 17:16
CRONACA
Napoli: Salvate i pini di via Nicolardi. Parte la petizione sulla pagina Facebook "I mitici Colli Aminei"
08 Giugno 2019 17:45 —

In difesa dell’ambiente, della natura e degli alberi. Lo scempio stava raggiungendo livelli davvero insopportabili e la cittadinanza è scesa in difesa dei suoi pini. La III Municipalità (Stella-S. Carlo all’Arena) aveva deliberatamente optato per l’abbattimento dei pini in via Nicolardi, senza preavviso né tantomeno la possibilità di una controperizia; procedure già avviate peraltro, con il taglio di alcuni pini ventennali e la base del tronco lasciata lì a mo’ di ricordo, forse. Una roba allucinante ed ingiustificata. Decisamente troppo per restare a guardare senza prendere provvedimenti. E così sono partite le contromisure. Creata, infatti, una petizione per interruzione degli abbattimenti e la richiesta di tutela pini ed alberature di via Nicolardi. “Chiediamo la sospensione immediata degli abbattimenti, la possibilità di una controperizia e di avviare la procedura per l’iscrizione delle alberature nell’albo degli alberi monumentali”, ci ha spiegato Marianna, una delle promotrici della petizione. “Sostengono che quel tipo di pini non sono adatti alla zona; totalmente falso. Alcuni pini sono stati piantati oltre 50 anni fa; regalano frescura e riparo agli anziani, riducono l’impatto acustico nella zona e, soprattutto, con le loro radici hanno un ruolo fondamentale nella ritenzione dell’acqua piovana” ha proseguito decisamente agguerrita. Come se non bastasse, gli alberi hanno una “capacità di ossigenazione e ripulitura dell’aria in una zona molto trafficata” come si legge nel comunicato. “Abbiamo avuto un ottimo riscontro – ha proseguito la ragazza – il nostro obiettivo è portare questa raccolta di firme alla Municipalità” mettendo fine a questa azione criminale, aggiungiamo noi. La cittadinanza chiede anche la ripiantumazione immediata dei pini di età superiore ai 10 anni per la ricostituzione della filiera e la possibilità di controperizie esterne per valutare l’installazione di ancoraggi, oltre ad una potatura eseguita nel rispetto degli alberi. Insomma, non si sta chiedendo la luna. “Per chi volesse sostenere la nostra causa – ha concluso Marianna – indichiamo la pagina Facebook de I mitici Colli Aminei, dove siamo attivi”.

Giovanni Spinazzola

08 Giugno 2019 17:45 - Ultimo aggiornamento: 08 Giugno 2019 17:45
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi