25 Settembre 2018 - Aggiornato alle 11:20
CRONACA
Napoli: Sant’Anastasia, scoperto con fucili con matricola abrasa e tremila cartucce. 200 erano per armi da guerra. Arrestato
21 Febbraio 2018 09:12 —

I Carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno tratto in arresto un 45enne di Scisciano, disoccupato e già noto alle forze dell'ordine, per ricettazione, porto e detenzione illegale di armi e detenzione illegale di munizioni per armi comuni e da guerra. Tutto è partito quando i militari hanno osservato l’uomo in un sospetto andirivieni da e per un casolare nel comune di Sant’Anastasia. Visibilmente agitato ha spostato grossi sacchi bianchi e poi si è allontanato frettolosamente. In quel momento è scattato l’intervento dei Carabinieri che, bloccato l’uomo, hanno perquisito lo stabile e le pertinenze rinvenendo in una cisterna di plastica due fucili da caccia con matricola abrasa e due carabine con le munizioni. Nei sacchi bianchi c’erano oltre 3000 munizioni, più di 200 delle quali per armi da guerra, e materiale per il confezionamento dei colpi, polvere da sparo, ogive e bossoli. Il casolare era un deposito di armi e munizioni verosimilmente custodite in quel posto sicuro nell’attesa che acquirenti interessati ad armi “anonime” ne avessero fatto richiesta. L’arsenale è stato sequestrato. Sulle armi saranno effettuate le indagini dattiloscopiche e balistiche del caso. L’uomo è stato tradotto in carcere.

21 Febbraio 2018 09:12 - Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2018 09:12
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi