13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 07:28
POLITICA
Napoli: Scandalo Monumentando, Lega chiede dimissioni De Magistris
03 Dicembre 2018 20:15 —

Si è svolta questa mattina nella Sala Nugnes del Consiglòio comunale di Napoli una conferenza stampa indetta dall'Avvocato Gaetano Brancaccio portavoce dell’associazione “Insieme per Napoli” dove è stata illustrata, a detta degli organizzatori, "la sconcertante situazione dell’iniziativa “Monumentando” che alla luce della recente sentenza del TAR, configurerebbe un vero e proprio comitato d’affari ai danni del Comune di Napoli". "Questa iniziativa", dicono i promotori, "nata come nel resto d’Italia, per finanziare il restauro dei monumenti con i proventi della pubblicità avrebbe favorito invece una società privata ai danni della “Napoli Servizi”, società partecipata che si occupa della pubblicità del Comune di Napoli, per un importo di circa 30 milioni di euro. A beneficiarne è la Unooutdoor, società poco trasparente ed incompatibile poiché costituita al 30% da quote di proprietà di una fiduciaria per la quale contrariamente a qualsiasi regolamentazione sulla pubblica amministrazione, i nomi dei soci sono celati. L’assegnazione dell’incarico è avvenuto poi con criterio di discrezionalità, camuffando la reale portata economica dell’appalto che invece contrariamente a quanto dichiarato, vale svariate decine di milioni di euro. Alla fine dei conti ed in base alle testimonianze raccolte, è poi emerso che questa società a fronte di tanti milioni di euro incassati e con la ovvia complicità anche dell’ufficio della Sovrintendenza di Napoli che tutto avrebbe fatto all’infuori di vigilare, ne avrebbe spesi solo poche migliaia per eseguire finti restauri non a norma e dannosi per le strutture stesse mediante l’utilizzo di personale professionalmente inadatto". Alla conferenza stampa è stata invitata anche la Lega Napoli-Salvini che nella persona del suo coordinatore cittadino, avv. Simona Sapignoli, ha reso noto le proprie posizioni. “Verrebbe da chiedersi” - tuona la Sapignoli - “a chi giovi tutto ciò e chi siano i soci occulti di questo affare milionario. La Lega non può che ribadire il suo impegno e la sua vicinanza a chiunque ritenga dopo quest’ennesimo scandalo, doverose le dimissioni del Sindaco De Magistris dando così la stura ad una nuova era di governo della città di Napoli, improntata sull’onestà e sulla trasparenza sempre e solo nell'interesse dei cittadini. Ora la parola passa alla magistratura ordinaria sicuri che la giustizia farà finalmente il suo cammino".

03 Dicembre 2018 20:15 - Ultimo aggiornamento: 03 Dicembre 2018 20:15
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi