22 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 10:18
CRONACA
Napoli: Sciopero ANM. Città bloccata dal traffico. De Magistris: "Solidarietà ai napoletani". Noi con Salvini: "Il Sindaco a Roma per piangere ai piedi di Gentiloni. La misura è colma"
02 Ottobre 2017 15:10 —

Giornata di traffico infernale a Napoli oggi a causa dello sciopero dell'ANM, l'azienda napoletana mobilità della città. Ferme la linea 1 della metropolitana, le funicolari cittadine, le scale mobili, i servizi intermodali e il trasporto di superficie. Lo sciopero durerà 24 ore. Il Sindaco di Napoli dalla sua pagina Facebook condanna lo sciopero ed esprime solidarietà ai cittadini napoletani che lo hanno dovuto subire.  "Siccome siamo l'unica amministrazione italiana tra le città metropolitane che ha difeso i servizi pubblici, senza privatizzare e licenziare, e che ha messo in campo una imponente strategia di rilancio immediato del trasporto pubblico in area metropolitana, oggi esprimo solidarietà totale ai miei concittadini per gli ingiusti disagi che devono subire e che si sommano ad un trasporto locale ancora lontano dagli standard a cui puntiamo, non certo per colpe di questa amministrazione. Senza soldi e sommersi da debiti ereditati da stagioni politiche fallimentari, se non c'è coesione sociale questa partita rischia di perdersi. Noi non molliamo e faremo di tutto per raggiungere il risultato, vedremo chi vuole la vittoria e chi invece è contro i cittadini e i lavoratori". Al Sindaco risponde subito Noi con Salvini che chiede che sia fatta chiarezza sul piano industriale dell'Azienda trasporti". Scrive Giancarlo Borriello, portavoce regionale di NCS: "La morsa che attanaglia Napoli in queste ore è avvilente. Sbaglia il sindaco ad attaccare i lavoratori ANM. Lo sciopero è una forma di democrazia a tutela della libertà e non può essere ridotto a strumento di ricatto. Con i soliti tentativi di delegittimazione De Magistris, a mezzo fb e con metodi fascisti, vuole nuovamente limitare i diritti dei napoletani. La misura è colma. Nuovamente a Roma per piangere ai piedi di Gentiloni? Un nuovo scaricabarile sulla pelle dei napoletani. Ci siamo stufati di essere le vittime sacrificali per i giochetti di palazzo. Napoli non può essere amministrata come una mano di Monopoli. Chiediamo che vengano rese pubbliche le garanzie che il consiglio d’amministrazione della ANM intende adottare a tutela dei lavoratori. Altro che capitale mondiale dei trasporti. A gli occhi dei turisti stanno gettando fango sull’immagine della città. In questi giorni verificheremo con gli operatori privati del trasporto se ci sono le condizioni per promuovere nuove forme di servizio in attesa che venga fatta chiarezza sul futuro delle maestranze".

Antonio Pianelli

02 Ottobre 2017 15:10 - Ultimo aggiornamento: 02 Ottobre 2017 15:10
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi