21 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 18:07
CRONACA
Napoli: Secondigliano, smantellata piazza di spaccio. Sequestrate 700 dosi, armi e munizioni. Un arresto
20 Gennaio 2018 17:47 —

Una pistola Beretta calibro 40, completa di caricatore contenente 8 cartucce, corredata da ulteriori due caricatori, riforniti entrambi con altre 11 cartucce, una pistola Beretta modello 81 calibro 7,65, oltre a  due scatole contenenti 61 cartucce di vario calibro, nonché una busta contenente marijuana, un panetto di hashish, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento della droga, è il resoconto di un’operazione eseguita dagli agenti della Squadra Mobile di Napoli che ha portato all’arresto di un pluripregiudicato di 41 anni, Salvatore Campanile. I poliziotti, a conclusione di un’attività d’indagine pianificata, sono riusciti ad intercettare l’uomo, all’altezza della rotonda di Arzano, in direzione Secondigliano mentre si aggirava a bordo di un’autovettura Fiat Panda.  All’interno della felpa che indossava, gli agenti hanno rinvenuto una dose di marijuana. Nel prosieguo dell’attività, i poliziotti si sono recati nell’abitazione dell’uomo, scoprendo le armi e le munizioni abilmente nascoste in un armadio, così come la somma di €.10.000, ripartita  in banconote in vario taglio, occultata all’interno di una tasca di un giubbino mentre, all’interno della stanzetta dei bambini, in un bidone in plastica, è stata rinvenuta la droga utile al confezionamento di oltre 550 dosi. In un mobile in cucina, invece, rinvenuto e sequestrato il panetto di hashish, dal quale si sarebbero ricavate 150 dosi,  nonché dei fogli in carta ove erano annotati nomi e cifre, attestanti, verosimilmente, i conteggi dell’illecita attività di spaccio avviata dall’uomo.  Le armi sono state affidate agli accertamenti tecnico-balistici della Polizia Scientifica che accerterà se le stesse sono state utilizzate nei recenti episodi criminosi. Campanile, che ha un passato da libero vigilato, vanta a suo carico precedenti specifici per droga. L’uomo è stato arrestato dagli agenti, in quanto responsabile dei reati di ricettazione delle armi, detenzione di armi e munizionamento, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  Dopo una notte trascorsa alle camere di sicurezza della Questura, stamane, il 41enne è stato condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.

20 Gennaio 2018 17:47 - Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2018 17:47
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi