15 Luglio 2018 - Aggiornato alle 22:45
SPORT
Napoli: Secondo giorno a Dimaro. Per il terzino destro si pensa al senegalese Youssouf Sabaly
11 Luglio 2018 23:00 —

Il Napoli lavora a Dimaro, sul campo di Carciato, senza sosta. Oggi secondo giorno con doppia seduta, una al mattino, l’altra al pomeriggio, in programma alle 17.30, intervallate dalla conferenza stampa di presentazione del tecnico.

Nella Val di Sole il gruppo azzurro, stamane, ha dapprima svolto una prima fase atletica finalizzata alla prevenzione infortuni per poi passare al lavoro tecnico tattico con la squadra divisa in 3 gruppi. Successivamente seduta specifica di possesso palla con la rosa divisa in 3 gruppetti contrapposti formati ciascuno da 4 elementi. Il primo gol azzurro della stagione l’ha poi firmato Lorenzo Insigne nella partitella finale che ha chiuso la sessione. Intanto, come ammesso dallo stesso Ancelotti in conferenza stampa ed anticipato nelle scorse settimane da noi de “I Fatti di Napoli” il capitano Marek Hamsik sta lavorando per il nuovo ruolo in campo; lo slovacco farà il “Pirlo”, regista davanti alla difesa, perché l’occhio lungimirante di Re Carlo ha già individuato una nuova vita per il 17 azzurro.

Fronte mercato. Jorginho – come Sarri – è ad un passo dal Chelsea, con i Blues che verseranno nelle casse azzurre 60 milioni di euro più bonus; per quanto riguarda il terzino destro, due novità. Hakimi Achraf è sfumato definitivamente, finito al Borussia Dortmund, mentre per Lainer si continua a lottare con il Salisburgo. È spuntato fuori Sabaly, terzino senegalese e compagno di nazionale di Koulibaly – autore di un buon mondiale in Russia – perché capace di giocare su entrambe le fasce. Il cartellino è del Bordeaux che lo valuta circa 12 milioni. Occhio ad Hysaj, però; l’albanese potrebbe finire al Chelsea per 50 milioni. Ecco perché resta in agenda il nome di Meunier, con Florenzi sempre sullo sfondo.

Ancelotti ha ammesso di aver l’attacco al completo; nessun investimento, quindi, dovrebbe essere fatto in quel reparto. Occhio, Carlo, perché il naso cresce. Il Napoli valuta un inserimento proprio in quel reparto, addirittura due. La punta, il bomber, potrebbe essere uno tra Cavani – acclamato dai tifosi – e Benzema; il tecnico ha parlato con entrambi ed il Matador sarebbe più che felice di ritornare all’ombra del Vesuvio ed aiutare gli azzurri a vincere (si parla di contratto a sei milioni più bonus); si lavora, poi, sempre su Angel Di Maria ed a fari spenti. Ve lo diciamo da settimane ormai; El Fideo è in vacanza, il suo agente Jorge Mendes è stato impegnato in altre trattative ma ora può dedicarsi all’argentino. I primi contatti ci sono stati, domani potrebbe essere il giorno giusto per novità succulenti e gustose per i tifosi.

Giovanni Spinazzola

11 Luglio 2018 23:00 - Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2018 23:00
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi