23 Settembre 2018 - Aggiornato alle 20:26
SPORT
Napoli: Sei gare in 18 giorni, sette in 21
13 Settembre 2018 20:49 —

Meno due. Il Napoli si prepara alla sfida con la Fiorentina, match che inaugurerà il primo tour de force degli azzurri; sei gare in 18 giorni, sette in 21 che costringeranno Carlo Ancelotti a dare spazio a tutti i calciatori, da ruotare secondo il criterio scientifico del turn over. Scalpitano Maksimovic, Fabian Ruiz e, soprattutto, Mertens, tornato dalla nazionale in grande forma, cosi come Ospina, migliore in campo contro l’Argentina.

“Speriamo che gli vada tutto molto bene lì al Napoli, che è la sua nuova squadra, che ha la sua storia e io l’ho vista giocare, è una squadra di grande livello. Credo che al Napoli vivrà un’esperienza molto positiva, sperando che possa essere ancora il portiere titolare e questo potrà ottenerlo grazie al suo passato, alla sua esperienza, e con la sua voglia di lavorare e di guardare sempre avanti. Ho sentito David, mi ha detto che è felice di questo grande passo e di essere in una grande squadra come il Napoli e si impegnerà per fare ed ottenere il massimo possibile. Credo che il Napoli sia la squadra ideale per lui, per disputare un grande campionato, ha voglia di guardare sempre avanti e di raggiungere con il lavoro i tanti obiettivi, anche per la sua famiglia. Dice che a Napoli si sta molto bene ed è felice, perché è una città bellissima. Credo che la gente di Napoli sosterrà David e l’intera squadra, la città è meravigliosa e tutti i tifosi sono legati alla squadra”, le parole del padre del colombiano a Radio Marte.

Il Napoli, sabato, difficilmente potrà contare sull’apporto di un San Paolo pieno; il caro biglietti, infatti, ha fatto la sua parte e la prevendita è stata decisamente fiacca, con attesi circa 20mila spettatori. Si spera di un’impennata nelle prossime ore, in modo da regalare comunque una bella cornice di pubblico a Zielinski e compagni. Intanto designato l’arbitro della sfida; a dirigere i partenopei contro la Viola sarà Fabbri di Ravenna coadiuvato dagli assistenti Di Liberatore-Tonolini, dal IV uomo Pasqua. Al VAR, invece, Giacomelli-Marrazzo.

Giovanni Spinazzola

13 Settembre 2018 20:49 - Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2018 20:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi