24 Giugno 2018 - Aggiornato alle 13:00
CRONACA
Napoli: Stazione Centrale, due nordafricani rapinano con sostanze saporifere un minorenne
26 Maggio 2018 11:48 —

Alle ore 4:00 della notte tra sabato e domenica scorsi. Un ragazzo minorenne originario del Bangladesh è nella Stazione F.S. di Napoli Centrale, in attesa del treno, quando viene avvicinato da due persone nordafricane, che si intrattengono a parlare con lui e dopo poco gli propongono di prendere un caffè insieme. Dopo aver ingerito la bevanda il minore perde conoscenza e si risveglia  presso il pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare, scoprendo di essere stato privato dei propri averi. Diagnosi: avvelenamento da sedativi e ipnotici.

I sanitari hanno subito contattato il 113 della Questura di Napoli, e gli uomini del Commissariato di P.S. Vicaria Mercato  hanno preso la denuncia dal ragazzo, che ha fornito una prima descrizione degli autori del delitto.

La denuncia è stata tempestivamente trasmessa al Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania, competente all’interno della Stazione di Napoli Centrale, e da li sono iniziate le indagini da parte della Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale.

Sentito il ragazzo, che forniva altri elementi utili ad identificare gli autori della rapina, acquisiti i filmati registrati dal capillare sistema di video sorveglianza di R.F.I. Protezione Aziendale nella Stazione di Napoli Centrale, si è arrivati a ricostruire le varie fasi dell’accaduto: dapprima l’avvicinamento, poi la fase in cui gli è stato offerto un caffè e infine la rapina.

Così, in tempi rapidi sono stati fermati Aboudi Abdessttar, tunisino di anni 29 e  Nouari Said, marocchino di anni 34. All’atto del fermo i due sono stati  trovati in possesso del farmaco Lormetazepam, appartenente alla classe delle benzodiazepine, la stessa sostanza riscontrata dalle analisi nel sangue della vittima e generalmente impiegata nei disturbi del sonno,  il cui abuso può arrivare   a causare lo stato di coma  e finanche la morte.

Su delega della Procura della Repubblica, i due malviventi sono stati individuati e riconosciuti senza ombra di dubbio dalla vittima e pertanto sottoposti a fermo di Polizia Giudiziaria.

Continuano le indagini degli uomini del Compartimento di Polizia Ferroviaria della Campania per accertare se vi siano stati altri casi di rapine effettuate con lo stesso modus operandi e per addivenire alla identificazione di eventuali complici della banda di narcotizzatori.

 

26 Maggio 2018 11:48 - Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2018 11:48
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi