10 Aprile 2020 - Aggiornato alle 08:11
CRONACA
Napoli: Terzigno, chiedono soldi a imprenditore e con una latta di benzina gli incendiano alcuni scaffali del negozio. Due persone arrestate dai Carabinieri
10 Marzo 2020 12:37 —

I Carabinieri della stazione di Boscoreale hanno arrestato due coniugi – un 36enne già noto alle forze dell'ordine e un’incensurata 34enne, entrambi del posto – per tentata estorsione ai danni di un commerciante di Terzigno. L’imprenditore ha chiesto l’intervento dei militari allorquando uno dei due arrestati  - utilizzando una tanica di benzina – ha cosparso alcuni scaffali di liquido infiammabile dandogli poi fuoco. La 34enne, anch’ella presente, intimidiva la vittima con insulti e minacce di morte. Secondo quanto accertato dai Carabinieri, i due arrestati avevano imposto all’imprenditore – senza alcun motivo apparente -  il pagamento di una somma di oltre 10mila euro. Se non avesse ceduto alle richieste estorsive, l’intero negozio sarebbe stato incendiato. Arrestati in flagranza durante l’atto intimidatorio, i due sono stati sottoposti ai domiciliari e sono ora in attesa di giudizio.

10 Marzo 2020 12:37 - Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2020 12:37
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi