28 Maggio 2018 - Aggiornato alle 07:13
CRONACA
Napoli: Torre Annunziata, proseguono le indagini per l’omicidio Veropalumbo. A distanza di dieci anni gli inquirenti mettono in campo sofisticate ed avveniristiche tecniche investigative
25 Gennaio 2018 18:38 — Il giovane carrozziere fu ucciso il 31 dicembre 2007 da un proiettile vagante esploso da ignoti che «festeggiavano» a modo loro l'arrivo del nuovo anno.

Proseguono incessantemente le attività investigative per far luce su uno dei casi che ha più scosso l’opinione pubblica oplontina e partenopea, relativa all’assassinio  del compianto Giuseppe Veropalumbo avvenuta durante i festeggiamenti di fine anno tra il 31 dicembre 2007 ed il 1° gennaio 2008, nella sua abitazione di Corso Vittorio Emanuele III. Il ragazzo fu colpito da un proiettile vagante esploso da ignoti che «festeggiavano» a modo loro l'arrivo del nuovo anno. Nella giornata odierna, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Torre Annunziata , coordinati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, hanno svolto un sopralluogo presso l’abitazione. Gli accertamenti eseguiti dai poliziotti del Commissariato Torre Annunziata, unitamente agli esperti della Polizia Scientifica di Napoli, sono stati realizzati con le più sofisticate ed avveniristiche tecniche investigative e proseguiranno on maniera incessante.

25 Gennaio 2018 18:38 - Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2018 18:38
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi