14 Luglio 2020 - Aggiornato alle 05:27
CRONACA
Napoli: Tre maghrebini rapinano il cellulare in un bar a Piazza Principe Umberto ad una turista brasiliana e uno di loro intraprende una colluttazione con il proprietario del locale e i Carabinieri intervenuti
19 Giugno 2020 12:07 —

Ha sentito un trambusto provenire dall’esterno del suo bar:  tre ragazze urlavano perché ad una di loro era stato appena sottratto il telefono cellulare. E’ intervenuto per difenderle e si è visto aggredire da tre uomini di origini maghrebine che gli hanno anche devastato l’area esterna del locale. Rifugiatosi all’interno del bar, non gli è restato altro che chiedere aiuto ai Carabinieri. I militari del nucleo operativo della compagnia di Napoli stella hanno così arrestato per rapina, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale Hamza Seridi, 39enne di origine algerina già noto alle forze dell’ordine. Allertati dal 112, hanno raggiunto l’esercizio commerciale di piazza Principe Umberto I nel quartiere Vicaria. Ad attenderli il 39enne che - ancora agitato e pronto ad affrontarli – stava danneggiando il locale. Risoluto l’intervento dei Carabinieri che dopo una breve colluttazione lo hanno bloccato ed arrestato. Una volta riportata la calma i militari hanno scoperto che Seridi, insieme a due complici poi fuggiti, aveva poco prima sottratto lo smartphone ad una turista brasiliana nel bar insieme a due amiche.  Il titolare del bar ha tentato di difendere le giovani donne ed è stato aggredito e “punito” con la devastazione dell’area esterna del locale. Il 39enne è stato tradotto al carcere in attesa di giudizio. Continuano le indagini per identificare i complici.

19 Giugno 2020 12:07 - Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2020 12:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi