24 Aprile 2018 - Aggiornato alle 03:05
CRONACA
Napoli: Tribunali, in cinque insospettiscono i carabinieri per le loro posizioni in attesa della preda da rapinare
20 Dicembre 2017 10:28 —

I Carabinieri della stazione di Chiaia hanno tratto in arresto, lungo via Duomo, 5 complici resisi responsabili di tentata rapina aggravata e detenzione e porto abusivo di armi. Tutti già noti alle forze dell'ordine, sono Aniello Ottico, un 50enne del Corso Umberto I, Luigi Mazzella, un 52enne del Rione Sanità, Salvatore d’Andolfo, 39enne di Porta Nolana, Vincenzo Esposito, un 58enne di Melito di e Salvatore Leone, 53enne, di Cercola. Durante un servizio di controllo del territorio per prevenire reati predatori i 5 sono stati bloccati dai carabinieri mentre erano appostati in attesa della vittima, verosimilmente una rappresentante di gioielli. uno era su un’auto, 2 in sella ad altrettanti scooter e altri 2 a piedi, armati di una pistola e di coltello a serramanico; erano posizionati in modo da poter fermare la vittima e non perdersi d’occhio tra loro. L'uomo in auto avrebbe recuperato tutti per fuggire insieme in caso di emergenza. Solo in un secondo momento la pistola si è rivelata scenica ma privata del tappo rosso. Ai 5 sono stati sequestrati anche guanti, cappellini e telefoni cellulari nonché gli scooter e l’auto usati per gli spostamenti.
L'attività, coordinata dalla VII sezione della Procura della Repubblica di Napoli, si è conclusa con la traduzione dei 5 in carcere, dove restano dopo la convalida degli arresti da parte del GIP.

20 Dicembre 2017 10:28 - Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2017 10:28
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi