19 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 09:23
SPORT
Napoli: Ultimi giorni di vacanza per gli azzurri di Ancelotti
03 Luglio 2019 16:43 —

Ancora pochi giorni ed inizierà ufficialmente la stagione del Napoli, con il raduno e la partenza per Dimaro, sede del ritiro estivo dei partenopei. Ultimi giorni di vacanza, quindi, per calciatori e tecnico, mentre sono ore di grande lavoro per il ds Giuntoli al lavoro sul completamento della rosa e la cessione degli esuberi. Carlo Ancelotti, intanto, dal Canada dov’è in vacanza insieme alla moglie nella sua casa, controlla ogni singolo aspetto e sta già delineando il Napoli che verrà. Gli azzurri, con ogni probabilità, cambieranno modulo. Niente più 4-4-2, ma passaggio al 4-3-2-1, all’Albero di Natale dogma del Milan vincente e dominatore assoluto in Europa. In tutto grazie anche e soprattutto a James Rodriguez, sempre più vicino e calciatore in grado di ristabilire le gerarchie. La difesa, manco a dirlo, sarà composta da Manolas (per lui arrivo previsto il 13 luglio a Dimaro con tanto di primo allenamento) e Koulibaly, con Ghoulam e Di Lorenzo terzini; un reparto alto, con gli esterni chiamati a spingere tanto durante l’arco dei 90’ ed a supportare la manovra offensiva. Tra i pali, ovviamente Alex Meret o David Ospina; insomma, si è al sicuro. A centrocampo la grande novità; possibile cambio di ruolo per José Callejon. Lo spagnolo è fondamentale per gli equilibri di squadra, l’ha capito immediatamente Re Carlo che ha intravisto in lui doti di risorsa inesauribile. Attacca e difende senza soluzione di continuità l’andaluso ed il tecnico vuole sfruttarlo più “dentro” al campo per una mediana completata da Allan, mastino davanti alla difesa e confermatissimo, e – ovviamente – Fabian Ruiz, il bambino prodigio, il miglior calciatore dell’ultimo Europeo Under 21. In questo nuovo schema lo spagnolo ex Betis Siviglia sarà libero di poter dimostrare tutto il suo talento e lo strapotere fisico. Tante scelte, invece, sulla trequarti; Re Carlo potrà scegliere tra James Rodriguez, Zielinski (utilizzabile anche come mezz’ala), Younes ma anche Insigne e Mertens, con questi ultimi in grado di poter giocare anche da prima punta in sostituzione di Milik. Sarà, comunque, un Napoli camaleontico, capace di variare più schemi nell’arco della stessa gara, passando dal 4-3-2-1 al 4-4-2, dal 4-3-3 fino al 4-2-3-1 anche in base all’avversario. 

Giovanni Spinazzola 

03 Luglio 2019 16:43 - Ultimo aggiornamento: 03 Luglio 2019 16:43
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi