18 Luglio 2019 - Aggiornato alle 00:23
SPORT
Napoli: Universiadi, primo oro nella scherma femminile
06 Luglio 2019 07:25 —

Sale il numero delle medaglie per l’Italia ed arriva anche il primo oro. La medaglia più importante arriva, come spesso accade per l’Italia, dalla scherma femminile. È Erica Cipressa nel fioretto femminile che ha portato anche il bronzo di Camilla Mancini. Un altro argento, conquistato da Fiammetta Rossi nello shooting trap, mentre bronzi dalle armi, storica fucina di medagli per gli azzurri. Matteo Neri conquista la medaglia nella sciabola maschile individuale mentre Roberta Marzani centra il bronzo nella spada femminile individuale. Bronzo anche nella ginnastica artistica a squadre, conquistata da Carlotta Ferlito (ultima tedofora nella cerimonia di apertura), Lara Mori e Martina Rizzelli. L’Italia è, ora, nona nel medagliere con ben 11 medaglie dopo due giorni, terza in assoluto per numero dopo Russia (15 totali) e Giappone (13 totali ma primo nel medagliere con sette ori).

Nelle gare del pomeriggio non una gran finale per Lorenzo Gargani nei 50 farfalla, chiusa solo al quinto posto nonostante si fosse presentato all’ultimo atto con il terzo miglior tempo. Solo 23.76 per l’azzurro nella gara vinta dall’australiano Yang con il tempo di 23.32 davanti al giapponese Tanaka (23.35 e soli tre millesimi di distacco) ed al bielorusso Pekarski (23.47). Nella semifinale dei 100m stile libero, sorride solo Paola Biagioli che centra la qualificazione alla finale chiudendo al quarto posto la seconda semifinale con il tempo di 55.89; semifinale vinta dalla statunitense Burchill (55.19) davanti alla tedesca Hopink ed alla russa Klevanovich. In finale possibile sfida tutta statunitense tra la stessa Burchill e De Loof, autentica dominatrice della prima batteria (54.41) per u tempo davvero pazzesco. Qualificazione in finale anche per l’azzurra Fangio nelle semifinali dei 100 rana. La ragazza ha chiuso con il tempo di 1:08.17 la sua batteria – la prima – al quinto posto, centrando ugualmente il pass. Miglior tempo per la brasiliana Alves (1:07.68) davanti alla statunitense Weiis (1:07.78). Non ce l’ha fatta, invece, l’altra azzurra, Natalia Foffi che ha chiuso all’ultimo posto (1:09.51) la seconda semifinale, dominata dalla sudafricana Schoenmaker che ha volato come un motoscafo (1:06.32) davanti alla giapponese Watanabe (1:07.15). Finale centrata, invece, nei 200 stile libero con Di Cola e Ciampi che hanno conquistato il pass chiudendo la batteria – rispettivamente – al secondo (1:48.31) e terzo posto (1:48.65). Quinto e sesto tempo per la finale.

Nei tuffi, invece, l’azzurra Laura Bilotta si è comportata benissimo dal trampolino dei tre metri, centrando il secondo miglior punteggio (266.25) dietro solo alla cinese Chunting Wu (282.10) e davanti alla statunitense Lauren Patricia Reedy (265.70). Domani l’azzurra affronterà la semifinale e, poi, la finale. Male, invece, la finale del sincro misto dai 3 mt, con la coppia Gabriele Auber-Laura Bilotta che ha chiuso solo all’ottavo posto con il punteggio di 240.81. Hanno vinto i cinesi Zijie Hu-Chunting Wu (301.38) davanti ai russi Egor Lapin-Evgeniia Selezneva (287.40) ed ai messicani Carolina Mendoza-Adan Ornellas Zuniga (279.45).

Nel rugby a sette, invece, disastro per gli azzurri che hanno perso 17-0 contro il Giappone; andata decisamente meglio alle azzurre, sconfitte con onore dal Canada (14-12) con un secondo tempo in cui si è sfiorata la grande rimonta considerato il 14-0 della prima frazione di gioco.

Gran venerdì, invece, per l’Italia nel tennis tavolo; successo per gli azzurri contro l’Australia per 3-0 (Di Marino ha battuto Belokopytov, Massarelli ha superato Phan e Guarnieri ha vinto contro Ip Ho Yan) e vittoria anche per le azzurre contro le statunitensi per 3-0 (Chiara Colantoni ha battuto Isabel Clara Chu, Loan Hong Thi Le ha superato Angela Shan Guan e Veronica Mosconi ha battuto Shin-Yi Joy Li).

Vittoria 3-0 (25-17, 25-23, 25-15) per gli azzurri contro la Svizzera nel match del girone D; gara mai in discussione, con parziali schiaccianti. Successo anche per le azzurre che hanno travolto le statunitensi per 3-0 (25-19, 25-22 e 25-23). Anche nel calcio ottima Italia, con il 2-0 all’Ucraina in ambito maschile; le reti – entrambe nel primo tempo – di Strada e Mercadante. 

Giovanni Spinazzola

06 Luglio 2019 07:25 - Ultimo aggiornamento: 06 Luglio 2019 07:25
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi