22 Novembre 2017 - Aggiornato alle 19:40
CRONACA
Napoli: Via Nicolardi, arrestati in flagrante alle 5 di mattina ladri di pneumatici. Condannati con rito direttissimo
21 Ottobre 2017 13:31 —

Continuano a Napoli i furti di pneumatici. A via Nicolardi i ladri hanno colpito ancora. Sotto i loro colpi una Fiat 500 XL. Questa volta però, a quanto appreso da alcuni testimoni, i ladri non sarebbero più ignoti in quanto sarebbero stati colti in flagrante dagli uomini della polizia di stato. Si potrebbero acquisire così dagli interrogatori, ulteriori elementi per smantellare questa ormai grave situazione che da tempo attanaglia la città. Ricordiamo che, sull'argomento, visti i numerosi furti accaduti negli ultimi mesi in tutti iquartieri di Napoli, l'eurodeputato Fulvio Martusciello ha chiesto alla magistratura, al Prefetto e Questore di indagare perché, probabilmente, si è in presenza di una vera e propria banda organizzata e, quindi, di una organizzazione che comprende conseguentemente anche ricettatori e rivenditori. In serata è arrivata la conferma dell'arresto da parte della Questura. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vomero, unitamente ai poliziotti delle Volanti dell’Ufficio di Prevenzione Generale, verso le 5.30 di questa mattina, hanno arrestato il 38enne napoletano Viggiano Giovanni ed il 43enne, sempre napoletano, D’Ambrosio Gaetano, entrambi con precedenti di polizia, responsabili di furto aggravato. Verso le 05.00  del mattino, la sala operativa allertava gli equipaggi della zona di via Nicolardi  dove stavano  rubando pneumatici alle auto in sosta. L’equipaggio del Commissariato Vomero e dell’Ufficio di Prevenzione Generale, giunti sul posto hanno immediatamente intercettato due persone che stavano smontando i pneumatici anteriore e posteriore, lato passeggero,   di una Fiat 500X  di colore grigio, parcheggiata all’altezza del civico 67, dopo averla adagiata su due mattoni di tufo. I due per perpetrare il furto avevano noleggiato un’autovettura, che era ferma nei pressi della Fiat 500X oggetto del furto,  con lo sportello aperto ed il sedile reclinato per posizionare i pneumatici. All’arrivo dei poliziotti i due hanno tentato un’inutile fuga, lasciando gli attrezzi idonei a commettere il crimine a terra, ma sono stati raggiunti prontamente ed arrestati. L’Autorità Giudiziaria  informata prontamente  ha disposto il giudizio con rito direttissimo per la mattinata odierna, il sequestro degli arnesi e la restituzione della refurtiva. Con il  giudizio per direttissima Viggiani è stato condannato ad un anno di reclusione - pena sospesa e D’Ambrosio l’obbligo di firma presso la Polizia Giudiziaria.  

Gennaro Pietraforte

21 Ottobre 2017 13:31 - Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2017 17:25
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi