20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 17:07
CRONACA
Napoli: Via Nicolardi, vince la totale disorganizzazione. È la città va in tilt
31 Ottobre 2018 15:37 —

Fa' comme a Santa Chiara: dopp' arrubbata ce mettetero 'e pporte 'e fierro’. È un detto napoletano molto in voga che, più o meno, ha questo significato: "Far come per la Chiesa Santa Chiara; dopo che fu depredata le si apposero porte di ferro". A Napoli è un po’ il leit motiv dell’amministrazione comunale, sinonimo evidente di come la città sia totalmente allo sbando. Già, ma cos’è successo? La tempesta di due giorni fa ha mietuto una vittima, colpa di un albero caduto nel quartiere di Fuorigrotta per incuria, per cattiva manutenzione. Dunque, che fare? Semplice, chiudere tutte le strade dove vi sono possibili alberi a rischio cadute. È quanto accaduto stamattina a via Nicolardi, nota arteria parallela a Viale Colli Aminei che collega la zona ospedaliera con San Rocco. La strada è chiusa, vi sono le auto dei vigili urbani, una camionetta dei Vigili del Fuoco ed è tutto transennato. Figuriamoci; in un giorno feriale, in una zona dove i mezzi pubblici sono carenti, chiudere uno snodo importante è follia pura. Significa semplicemente condannare a morte gli automobilisti. Ed infatti i cittadini sono bloccati nelle loro auto da ore, senza riuscire a percorrere un solo metro, con traffico paralizzato in tutta la zona collinare, Carderelli e Rione Alto compreso senza uno straccio di spiegazione. Una situazione assurda, anche perché non si riesce a capire quanto la situazione potrà essere ripristinata. L’albero deve essere tagliato, così ha stabilito l’agronomo arrivato per un sopralluogo (con tutta calma, ndr), ma mancano ancora le autorizzazioni necessarie da parte del Comune e, soprattutto, la squadra incaricata di abbatterlo, con relativo macchinario. Cittadini inferociti, esercizi commerciali che ne risentono notevolmente proprio nel giorno di Halloween, con la Municipalità che ha tirato un brutto scherzetto a tutti, sicuramente tutt’altro che gradito. Abbiamo provato a chiedere lumi ai vigili urbani presenti sul posto ma, anche loro, ne sapevano meno di noi. Le più ottimistiche previsioni raccontano di una risoluzione della situazione addirittura “in giornata”, entro stasera. Roba da manicomio. Cittadini in ostaggio del Comune, di una gestione scellerata da parte soprattutto della Municipalità che crea solo danni. Sarebbero operazioni da effettuare di notte, quando il traffico è sicuramente meno congestionato, ma fa nulla, che importa; prima la sicurezza dei cittadini. Tutto giusto; peccato che quell’albero, evidentemente obliquo, sia in quella posizione precaria da settimane, anzi, mesi. 

Giovanni Spinazzola 

 

31 Ottobre 2018 15:37 - Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2018 15:37
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi