16 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 01:05
CRONACA
Napoli: Viaggiava armato a bordo di un'auto. Intercettato e arrestato dopo un pericolosissimo inseguimento
31 Marzo 2018 12:57 —

Domenico Di Micco, 27enne di Afragola è stato intercettato ed arrestato dalla Polizia di Stato, nella serata di ieri, al termine di un articolato inseguimento tra le strade di Afragola. L’uomo, in Via Roma, a bordo di un’autovettura Opel Corsa, infatti, stava sfrecciando nel centro cittadino, quando è stato notato dagli agenti del Commissariato di P.S. Afragola, impegnati in un servizio di prevenzione, volto a contrastare il fenomeno delle rapine alla chiusura degli esercizi commerciali. Benché gli fosse stato imposto l’Alt Polizia, invece di fermarsi, il 27enne fuggiva compiendo manovre estremamente pericolose, imboccando strade nel senso contrario di marcia, mettendo in serio pericolo l’incolumità degli automobilisti. Grazie al coordinamento delle pattuglie presenti in zona, l’uomo era costretto ad imboccare una strada senza uscita in Corso Italia, nel parcheggio del Rione Gescal. Vistosi braccato, come ultimo espediente, ha tentato  la fuga a piedi  e, rincorso dai poliziotti, ha abbandonato in strada una pistola che portava al seguito, del tipo Beretta calibro 6.35, recuperata dagli agenti. La sua fuga terminava, con non poche difficoltà, dopo una decina di metri, allorquando veniva bloccato da un poliziotto, nonostante la viva resistenza. I poliziotti, recatisi nell’abitazione del 27enne, hanno rinvenuto e sequestrato un borsello, abilmente  nascosto sull’armadio nella sua camera da letto, contenente 4 dosi di eroina, 4 pasticche di ecstasy, un bilancino di precisione e 100 bustine con chiusura a zip, utili per il confezionamento della droga. La pistola, in perfetto stato di conservazione e completa di caricatore con un colpo al suo interno, è risultata avere la matricola abrasa. Sequestrata anche una somma di denaro, suddivisa in banconote di vario taglio. Di Micco, già arrestato in passato per reati inerenti gli stupefacenti, nonché per possesso di un tirapugni in ferro, stamane, è stato condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale perché  responsabile dei reati detenzione illegale di arma completa di munizionamento, ricettazione, resistenza a Pubblico Ufficiale, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché per guida senza patente, in quanto mai ottenuta.   

31 Marzo 2018 12:57 - Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2018 12:57
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi