24 Gennaio 2021 - Aggiornato alle 13:45
CRONACA
Napoli: Vico Equense, libico alla guida di un furgone rubato prova ad investire i Carabinieri. Arrestato dopo un rocambolesco inseguimento.
12 Dicembre 2020 12:50 — Dovrà rispondere di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e furto.

La centrale operativa 112 ha segnalato sul territorio sorrentino un furgone rubato due giorni fa, allertando tutte le pattuglie in zona. I Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno così organizzato posti di blocco in ogni possibile via di fuga, tra queste la statale 145. Ayat Farise, 26enne di origini libiche, già noto alle forze dell'ordine e alla guida del furgone rubato, ha tentato il tutto per tutto. Quando ha notato una pattuglia che gli sbarrava la strada ha frenato bruscamente e inserito la retromarcia, tamponando la macchina che lo seguiva. Ha poi accelerato e puntando la vettura di servizio tentato di investire i militari. Uno dei carabinieri, dopo aver schivato il veicolo lanciato a folle velocità, ha sparato contro un pneumatico. Il 26enne ha dovuto abbandonare il veicolo e per sfuggire alla cattura si è lanciato da un pendio scosceso. I militari non lo hanno perso di vista e dopo un breve inseguimento lo hanno arrestato. E’ ora in carcere. Dovrà rispondere di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e furto.

12 Dicembre 2020 12:50 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2020 12:50
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi