20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 22:25
SPORT
Paris Saint Germain-Napoli: Re Carlo torna in Francia per una sfida affascinante
23 Ottobre 2018 23:23 —

Il Parco dei Principi, Parigi per la prima volta, ma anche Cavani da avversario, il sogno di tutta un’estate per i tifosi partenopei. È tutto questo Paris Saint Germain-Napoli, terza giornata del gruppo C di Champions League. Sarà anche il ritorno di Carlo Ancelotti in casa parigina, per una sfida affascinante, ma con gli azzurri che si presentano da capolista del girone; è sicuramente questo il dato meno prevedibile, decisamente inaspettato, perché ci si immaginava i partenopei quasi vittima sacrificale, stretti nella morsa di Liverpool e PSG nel gruppo della morte. Ed invece gli azzurri, dopo un inizio stentato ed il pareggio deludente contro la Stella Rossa, hanno battuto i Reds in casa con un gol di Insigne e sono pronti ora a tirare un brutto scherzo anche ai padroni di casa, decisamente di un’altra categoria, almeno sulla carta. Chissà cosa s’inventerà stavolta Carlo Ancelotti, anzi, Re Carlo, per bloccare i funamboli Mbappé e Neymar, 400 milioni di euro di valutazione in due. Non proprio gli avversari più semplici, anche per un mago come il tecnico, uno abituato a certi palcoscenici, poco amato a quelle latitudini e desideroso, quindi, di farsi rimpiangere a dovere. Servirà la partita perfetta per gli azzurri, una notte magica da regalare agli oltre 2000 tifosi azzurri provenienti da Napoli ma da ogni angolo d’Europa pronti a riempire il Parco dei Principi, pronti a trasformare l’impianto parigino in un piccolo San Paolo bollente. Gare come quella di domani servono per acquisire esperienza ed abitudine a giocare in determinati palcoscenici, ma provare ad uscire imbattuti da Parigi regalerebbe una grandissima dose di autostima al gruppo, necessaria per i futuri impegni in campionato e Champions League. La squadra sta rispondendo bene alle sollecitazioni di Ancelotti ed è pronta a regalarsi un’altra notte speciale, magari provando ad approfittare di qualche calo di tensione dei parigini, fin qui perfetti in campionato ma già caduti in coppa, proprio nella gara d’esordio contro il Liverpool, nei minuti di recupero.

Ancelotti potrà contare sicuramente su Lorenzo Insigne, recuperato dopo il problema muscolare che l’ha tenuto fuori dalla trasferta di Udine; Il Magnifico sarà, quindi, titolare nel 4-4-2 alle spalle di Mertens, leggermente favorito su Milik con Callejon e Zielinski esterni di centrocampo e la coppia Allan-Hamsik al centro. IN difesa Albiol e Koulibaly al centro e grande ballottaggio per le fasce; Maksimovic, Hysaj e Mario Rui per tre maglie, con portoghese ed albanese favoriti davanti ad Ospina.

Tuchel, in casa PSG, deve fare a meno di Thiago Silva, finito ko, ma recupera Verratti e Di Maria regolarmente titolari nel 4-2-3-1. Davanti ad Areola – Buffon deve scontare l’ultima delle tre giornate di squalifica – Meunier e Bernat terzini con Marquinhos e Kimpembe al centro; Rabiot accanto al mediano azzurro, poi Mbappé, Di Maria e Neymar alle spalle di Cavani.

Probabili formazioni

PARIS SAINT GERMAIN (4-2-3-1): Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat; Rabiot, Verratti; Mbappé, Di Maria, Neymar; Cavani.

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Insigne, Mertens

Giovanni Spinazzola

23 Ottobre 2018 23:23 - Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2018 23:23
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi