15 Agosto 2018 - Aggiornato alle 13:20
CRONACA
Pedopornografia, 33 denunce, tre arresti e sequestri in tutta Italia. L'indagine partita da Salerno
10 Febbraio 2018 11:02 —

In corso 37 decreti di perquisizione personale, domiciliare e informatica nei confronti di diversi soggetti operanti sull'intero territorio nazionale nponchè il sequestro delle conversazioni effettuate attraverso un noto sito internet, disposti dalla Procura della repubblica presso il Tribunale di Salerno all'esito di una complessa attivitàò di indagine condotta in ordine ai delitti di divulgazione e detenzione di materiale pedopornografico. Da tempo la polizia postale e delle Comiunicazioni era sulle tracce degli ideatori dell'archivio informatico denominato "La Bibbia"  alimentato da immagini pedopornografiche acquisite, a volte anche mediante sottrazione dai social network, con diverse modalità. Le perquisizioni disposte sono avvenute in 14 regioni italiane compresa la Campania ed hanno impegnato 200 Ufficiali di Polizia Giudiziaria della Polizia Postale coordinati dal Centro nazionale di contrasto alla pedopornografia on line del Servizio Polizia delle Comunicazioni di Roma. Si tratta di circa 50 persone che mediante chat private erano solite scambiare materiale pedopornografico al fine di arricchire l'archivio attualmente giunto alla versione 5.0. Le attività svolte hanno consentito di denunciare 33 persone, l'arresto in flagranza di due soggetti e un arresto per droga oltre al sequestro di centinaia di supporti informatici contenente migliaia di file pedopornografici che saranno sottoposti ad analisi tecniche.     

10 Febbraio 2018 11:02 - Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2018 11:02
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi