08 Agosto 2022 - Aggiornato alle 19:25
POLITICA
Renzi a Letta: "Se dici di voler combattere la destra e proponi di aumentare le tasse non combatti la destra ma blindi la Meloni"
01 Agosto 2022 11:13 — E intanto √® in rivolta il popolo Pd contro i paracadutati in Emilia: no a Di Maio e Richetti.

Enews di Matteo Renzi del 1° Agosto

"Buongiorno, buona settimana e buon agosto a tutti.

Mentre le tensioni internazionali continuano ad allargarsi (seguo con grande preoccupazione l’inasprimento molto pericoloso della situazione tra Serbia e Kosovo), sta per iniziare ufficialmente la campagna elettorale. 

La destra sovranista la conosciamo: è quella che strizza l’occhio alla Le Pen in Francia, è quella che gioca sulla paura, è quella che ha fatto cadere Draghi, insieme ai grillini. 

Se la sinistra avesse davvero voglia di vincere queste elezioni incalzerebbe Meloni e Salvini sulla competenza, sulla credibilità, sulla coerenza, sulle tasse, sull’energia. Invece, la sinistra sembra voler perdere: imbarca le idee più disparate. E ieri Enrico Letta ha aperto la campagna elettorale proponendo una nuova tassa, stavolta la tassa di successione. 

Nella mia esperienza di leader di governo, ho fatto di tutto perché il Pd smettesse di essere il partito delle tasse (ultimo aumento delle tasse, l’IVA nell’ottobre 2013, col Governo Letta, per l’appunto). Lo scontro tra noi e il Pd oggi sta nelle idee, non sui seggi. 

Se dici di voler combattere la destra e proponi di aumentare le tasse, non combatti la destra, ma le regali voti. Facendo queste proposte Letta fa vincere la Meloni: non la contrasta, la blinda.

Per questo noi lavoriamo a un terzo polo, diverso dalla destra sovranista e dalla sinistra delle tasse. Che parli di lavoro e non di assistenzialismo. Di giustizia e non di giustizialismo. Di ambiente e non di ideologia. Di infrastrutture e non di veti. Di diritti e non di slogan. 

Andare da soli contro tutti è difficile. Anche perché tutti ti dicono che così non conti niente. Eppure - lo dicevo ieri qui da Lucia Annunziata su Rai3 - con un piccolo gruppo di parlamentari possiamo fare la differenza, come è accaduto quando abbiamo bloccato Salvini al Papeete nel 2019 e, soprattutto, quando abbiamo permesso la sostituzione di Conte con Draghi. Noi puntiamo a prendere il 5%: il vero voto utile è mandare gente competente in Parlamento. E se insieme a noi ci saranno altre forze pronte a costruire davvero un terzo polo attrattivo e coinvolgente, saremo felici di lavorare insieme. 

E per questo ci serve un aiuto. 
 

"Dammi il 5!" è la campagna che abbiamo lanciato: ciascuno dei nostri volontari/iscritti deve convincere 5 persone a votare per noi. Si vince col tam tam di tutti.  E ai nostri amici chiedo di iscriversi al gruppo dei volontari: abbiamo superato quota 5.000 ma dobbiamo arrivare a diecimila. Ci aiutate? 

La Leopolda sarà il momento dell’esplosione di entusiasmo intorno ai nostri contenuti. Per iscriversi: qui. Le date? 1-2-3 settembre. 

E sotto il profilo economico vogliamo raccogliere centomila euro di piccole donazioni da tanti amici, con versamenti anche di 5-10 €. Chi ha voglia di darci una mano per affermare le idee liberali e riformiste può farlo anche con un piccolo contributo qui.

Per chi vuole restare in contatto, ci sono Telegram e Instagram.

Un sorriso, Matteo

P.S. La morte di Alika, il padre di famiglia ucciso all'ingresso di un supermercato a Civitanova Marche, spacca il cuore per la rabbia e per il dolore. Alcuni partiti hanno provato a strumentalizzarla da diversi punti di partenza, magari per guadagnare qualche voto. È un comportamento orripilante. Un uomo è morto in quel modo e i partiti giocano sulle ideologie? Dovremmo, piuttosto, domandarci cosa siamo diventati, se davanti a una scena del genere la gente si ferma a fare i video e non soccorre l’aggredito. Questo è il tema che umanamente mi sconvolge e mi appassiona. Questo. Non le squallide strumentalizzazioni di parte. Sbaglio?"

01 Agosto 2022 11:13 - Ultimo aggiornamento: 01 Agosto 2022 11:13
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi