18 Luglio 2019 - Aggiornato alle 17:34
SPORT
Roma-Napoli: Dirige Calvarese di Teramo. Forfait di Insigne, forse recupera Ruiz
29 Marzo 2019 18:29 —

Il Napoli continua la sua marcia di avvicinamento al super big match di domenica. Sono rientrati tutti i nazionali, l’ultimo è stato Koulibaly ed Ancelotti ha potuto dirigere l’allenamento con tutti gli elementi, o quasi. La squadra ha svolto riscaldamento e attivazione con l'ausilio di ostacoli bassi, poi partitina a porte piccole. Lavoro tattico, poi, con svolgimento di gioco e partitina a campo ridotto e chiusura con esercitazioni su calci da fermo. Re Carlo, però, continua a perdere i pezzi. Insigne sembrava recuperato, poteva essere impiegato contro i giallorossi ed invece è stato costretto ad interrompere l'allenamento per una contrattura muscolare all'adduttore della coscia destra. Il capitano, quindi, sarà costretto a dare forfait, mentre dovrebbe essere della partita Fabian Ruiz che ha recuperato dall’influenza di cui è stato vittima.  Il Napoli, intanto, ha conosciuto la sestina arbitrale che dirigerà il big match. Il direttore di gara sarà Calvarese di Teramo. Assistenti: Peretti-Del Giovane. IV Uomo: Sacchi. VAR: Giacomelli-Tonolini. E proprio la designazione di Giacomelli al VAR ha destato più di una perplessità, considerato come l’arbitro – nel corso della stagione – si sia reso protagonista di qualche episodio a favore della Roma che ha destato non poche perplessità.  Ai microfoni della radio ufficiale, Davide Ancelotti – vice allenatore e figlio di Re Carlo – ha raccontato i suoi primi mesi all’ombra del Vesuvio.  "Ci aspettano due mesi cruciali che vogliamo vivere al massimo. Abbiamo un gruppo forte in cui crediamo tanto. Da qui fino a maggio avremo impegni importanti che possono darci grandi soddisfazioni. Vogliamo consolidare il secondo posto e arrivare quanto più lontano sarà possibile in Europa League". "Contro l'Arsenal sarà una sfida affascinante, di quelle che amano gli appassionati di calcio. Credo che abbiamo entrambe il 50 per cento di possibilità per la qualificazione. Adesso però dobbiamo pensare al campionato perché c'è ancora tempo per l'Europa League. Domenica avremo una partita importante a Roma e dobbiamo essere concentrati". Sul rapporto con il padre.  "Ho tanto da imparare da lui, a casa io sono Davide, ma qui sono un suo collaboratore. Sappiamo scindere tra la professionalità e la famiglia. Non abbiamo mai litigato, abbiamo un rapporto diretto in cui ognuno può dire liberamente la sua opinione all'altro". È possibile che restiate a Napoli per tanti anni?  "Sì, è possibile, anche perché io mio padre così sereno e determinato non l'ho mai visto sinora. Ha sposato a pieno la causa del Napoli e ci crede tantissimo al progetto della Società". "Veniamo da una esperienza in Germania in cui l'aspetto umano era un attimo trascurato. Qu ci sono valori umani e morali di alto profili. Si lavora in perfetta sintonia con il Club e questo è importantissimo per ottenere grandi risultati". "Il gruppo è forte ma anche molto disponibile. Abbiamo calciatori di qualità e che sanno essere anche amici fuori dal campo. Tutti vogliono acquisire una mentalità vincente e gradualmente riusciremo tutti a crescere per arrivare a livelli ancora più alti". Carlo Ancelotti ha detto: Napoli è un Paradiso... "Ha ragione mio padre. Qui si vive benissimo, si respira calcio e passione in ogni angolo della città. È stimolante ed emozionante lavorare in questa città. Anche per questo sarebbe bello restare a lungo a Napoli..."

Giovanni Spinazzola 

29 Marzo 2019 18:29 - Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2019 18:29
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi