20 Settembre 2017 - Aggiornato alle 11:23
CRONACA
Roma: Minniti e Gabrielli presentano la terza campagna nazionale contro le truffe agli anziani
03 Maggio 2017 16:17 — L'iniziativa è promossa da Anap (Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato) insieme con la Direzione centrale della polizia criminale, con il contributo dell'Arma dei carabinieri e del Corpo della Guardia diFinanza.

Presentata questa mattina a Roma la 3^ edizione della Campagna nazionale contro le truffe agli anziani, alla presenza del ministro dell’Interno Marco Minniti, del capo della Polizia Franco Gabrielli, dei vertici delle Forze di Polizia e dei rappresentanti di Confartigianato. L'iniziativa è promossa da Anap (Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato) insieme con la Direzione centrale della polizia criminale, con il contributo dell'Arma dei carabinieri e del Corpo della Guardia diFinanza. La Campagna ha lo scopo di sensibilizzare gli anziani sul tema della sicurezza, fornendo informazioni e consigli utili per difendersi dai malintenzionati e per prevenire i reati. E l'azione comune renderà più efficace la difesa dei cittadini, soprattutto in vista dei mesi estivi durante i quali si moltiplicano i rischi per gli anziani che rimangono soli. L’iniziativa prevede la distribuzione, in tutta Italia, di vademecum e depliant che contengono  poche semplici regole, suggerite dalle Forze di polizia per difendersi dai rischi di truffe, raggiri, furti e rapine in casa, per strada, sui mezzi di trasporto, nei luoghi pubblici, ma anche utilizzando Internet; inoltre, consigliano di rivolgersi sempre con fiducia alle Forze di polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza) per segnalare atteggiamenti sospetti e per denunciare situazioni di pericolo. Nei prossimi giorni, il materiale informativo verrà distribuito in occasione di convegni e incontri organizzati a livello provinciale da Anap Confartigianato, in accordo con le prefetture e le Forze di polizia, con la partecipazione di rappresentanti delle forze dell’ordine e delle autorità locali.

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi