29 Novembre 2021 - Aggiornato alle 13:44
SPORT
Salernitana-Napoli: "Costretti a vincere" di Giovanni Spinazzola
30 Ottobre 2021 23:24 —

Il derby campano trappola mortale per il Napoli capolista; è il più classico dei testacoda ma la gara in sé può nascondere insidie impronosticabili, dietro l’angolo. Scivolare su una buccia di banana, infatti, è davvero molto semplice e se guardi tutti dall’alto verso il basso, beh la caduta è ancora più rumorosa. Ecco perché gli azzurri non possono fermarsi proprio ora; è, anzi, il momento di spingere ancora di più il piede sull’acceleratore, perché i partenopei possono e devono sfruttare il turno di campionato – almeno sulla carta – decisamente favorevole. Il Milan, infatti, sarà di scena nel posticipo in casa della Roma, la squadra di Mourinho che ha fermato gli azzurri sette giorni fa. Battere la Salernitana significherebbe aggiungere ulteriore pressione ai rossoneri, costretti a fare risultato per tenere eventualmente il passo. Occhio, però, alle insidie. I granata hanno cambiato tecnico da poco e nell’ultimo turno hanno conquistato la prima vittoria esterna, peraltro in rimonta contro il Venezia avversario diretto per la salvezza. Ambiente galvanizzato, quindi, e la consapevolezza di poter tirare un brutto scherzo agli acerrimi rivali, anche per mantenere la tradizione positiva in A, che vuole la Salernitana imbattuta contro i partenopei. Servirà, quindi, il miglior Napoli, la squadra concentrata e bella da vedere, ammirata giovedì contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Altri tre impegni – uno di coppa – e poi una settimana di riposo causa nazionali; serve l’allungo decisivo, lo strappo, una nuova prova di forza per l’ennesimo segnale da mandare al campionato intero.

Spalletti, al termine dell’allenamento, ha diramato la lista dei convocati. Assente Victor Osimhen, alle prese con un risentimento muscolare. Assenti anche Malcuit, Manolas ed Ounas ancora infortunati.

I convocati azzurri: Meret, Ospina, Marfella, Di Lorenzo, Ghoulam, Juan Jesus, Koulibaly, Mario Rui, Rrahmani, Zanoli, Anguissa, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski, Insigne, Lozano, Mertens, Petagna, Politano.

La gara, visibile in streaming su Dazn, sarà diretta da Fabbri di Ravenna. Assistenti: Tegoni-Vecchi. IV Uomo: Pezzuto. VAR: Banti-Alassio.

Spalletti dovrà rinunciare ad Osimhen, la punta di diamante azzurra; al suo posto pronto Mertens nel 4-3-3 con Politano ed Insigne. In mediana torna Zielinski dal 1’ con Anguissa e Fabian Ruiz, mentre in difesa il solito poker con Di Lorenzo e Mario Rui terzini e la coppia Rrahmani-Koulibaly al centro davanti a Meret.

Colantuono deve fare a meno di Bogdan, Capezzi, L. Coulibaly, M. Coulibaly, Ruggeri; nel 4-3-1-2 Ribery dietro le punte Bonazzoli e Djuric. In mediana Obi, Di Tacchio e Kastanos mentre in difesa, davanti a Belec, spazio per Gyomber e Strandberg al centro e Zortea-Ranieri terzini.

Probabili formazioni

SALERNITANA (4-3-1-2): Belec; Zortea, Gyomber, Strandberg, Ranieri; Obi, Di Tacchio, Kastanos; Ribéry; Bonazzoli, Djuric. All. Colantuono.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne. All. Spalletti.

30 Ottobre 2021 23:24 - Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2021 23:24
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi