10 Agosto 2022 - Aggiornato alle 22:43
CRONACA
Salerno: Appropriazione indebita e autoriciclaggio, arrestato dipendente di una società attiva nel commercio di prodotti tecnologici
09 Dicembre 2021 17:07 —

I  militari della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Salerno hanno eseguito un provvedimento cautelare applicativo degli arresti domiciliari ed di un sequestro preventivo, emesso dal locale Tribunale nei confronti di un trentacinquenne della zona, indagato per appropriazione indebita ed autoriciclaggio.

Le indagini di polizia giudiziaria, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Salerno, Dott. Simone TETI, hanno preso avvio da una querela presentata in relazione ad un caso di appropriazione indebita, per un importo totale di oltre 700.000,00 euro, commessa in danno di una società attiva nel commercio di prodotti tecnologici, da parte di un suo dipendente infedele.

Nello specifico, l’indagato, sfruttando la posizione rivestita all’interno dell’azienda, aveva proceduto all’acquisto di numerosi supporti informatici, per poi sottrarli fraudolentemente dal patrimonio dell’impresa e rivenderli attraverso alcuni dei più noti marketplace (subito.it ed ebay).

Per non destare sospetti al datore di lavoro e agli altri colleghi, l'uomo chiedeva alle aziende venditrici di frazionare gli acquisti eseguiti per importi di modico valore (di solito al di sotto della soglia dei 1.000,00 euro).

Analoghe accortezze sono state utilizzate per ostacolare l’identificazione dell’origine dei flussi di denaro movimentati, attraverso ricariche sui conti di gioco online, ricostruite in un ammontare di circa 250.000,00 euro, nonché versamenti di rilevanti somme di contanti eseguite, in un ristretto lasso temporale, facendo ricorso ad innovativi strumenti di pagamento (depositi con carta di credito, paypalpaysafacardscratch card, ecc…).

Per tali condotte, l’arrestato, destinatario anche di un provvedimento di sequestro preventivo per un valore di circa 235.000 euro, dovrà rispondere, oltre che di appropriazione indebita, del reato di autoriciclaggio.

L’attività in argomento, svolta sinergicamente dalla Guardia di Finanza e dall’Arma dei Carabinieri, testimonia il costante impegno delle Forze di Polizia a presidio della legalità.

09 Dicembre 2021 17:07 - Ultimo aggiornamento: 09 Dicembre 2021 17:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi