27 Luglio 2021 - Aggiornato alle 10:39
SPORT
Sampdoria-Napoli: 0-2. "E testa fredda e cuore caldo fu" di Giovanni Spinazzola
11 Aprile 2021 20:44 —

Il Napoli espugna Marassi e torna al successo dopo il piccolo incidente di percorso di mercoledì scorso. I partenopei, nella gara numero 2500 della storia del club in Serie A, festeggiano al meglio con un gol per tempo e riescono ad avere la meglio contro una buona Sampdoria, ben messa in campo da Ranieri.  Fabian Ruiz ed Osimhen i due marcatori, anche i migliori in campo insieme a Koulibaly che dimostra sempre di essere uno dei più forti al mondo nel suo ruolo. La spina dorsale del Napoli, di fatto, ha funzionato a dovere e la squadra si è anche potuta permettere il lusso di lasciare in panchina per gran parte della gara sia Bakayoko che Lozano e Mertens, oltre a Petagna rimasto per 90’ a guardare i compagni di squadra. Il 4-2-3-1 con Zielinski sotto punta a fingere da pendolo con il centrocampo funziona sempre più a meraviglia; la squadra gioca come un orologio svizzero e produce giocate anche d’alta scuola, come quella che ha portato alla rete di Fabian Ruiz. E la vittoria è arrivata nonostante la giornata non felice di Politano ed Insigne, non proprio splendenti. È una chiara dimostrazione della qualità della rosa di cui dispone Ringhio, un gruppo che – se al completo – è in grado di giocarsela alla pari con chiunque. E le potenzialità della rosa sono racchiuse anche nei numeri; i partenopei, al pari del Manchester City, sono l’unico club capace di portare almeno sei calciatori a quota cinque reti. Insigne (15), Lozano (9), Politano (8), Mertens (8), Zielinski (6) e Osimhen (5) i cinque partenopei, Gundogan (12) Sterling (9), Mahrez (9), Gabriel Jesus (8), Foden (6) e De Bruyne (5) per i Citizens. E non è certo un caso come si tratti di due tra le squadre più belle e brillanti d’Europa. Numeri importanti, fondamentali viste le prossime due gare che potranno decidere molto in chiave quarto posto; domenica sera super posticipo contro l’Inter, poi il turno infrasettimanale contro la Lazio. Due sfide da vincere assolutamente per il grande obiettivo del quarto posto.

11 Aprile 2021 20:44 - Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2021 20:44
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi