27 Febbraio 2020 - Aggiornato alle 18:18
SALUTE
Sanità: Esami in convenzione tutto l'anno. Via la trimestralizzazione. Garantiti i pazienti oncologici e le fasce deboli
23 Gennaio 2020 12:07 — Grande sensibilit√† del Presidente De Luca alle migliaia di istanze pervenute tramite ifattidiNapoli.

Pubblicato il decreto regionale che, nel rispetto dei vincoli di bilancio, garantirà le prestazioni necessarie alle fasce deboli e soprattutto ai pazienti oncologici tutto l’anno con la soppressione del limite di spesa trimestrale che ha creato non poco problemi con sospensioni periodiche dell’assistenza. E’ stata data una svolta importante per la patologia clinica (laboratori di analisi) per la quale vengono garantite le prestazioni di routine a basso costo tutto l’anno e per le quali sono stati resi disponibili oltre 20 milioni di euro in più. Le prestazioni ad alto costo saranno convogliate presso centri di eccellenza ad alta specializzazione di cui le strutture pubbliche della Regione Campania sono all’avanguardia. Sempre nell’ambito della tutela dei pazienti oncologici per la Radioterapia il limite totale di spesa viene incrementato del 2,2%.  A tutela delle fasce deboli, inoltre, è stato definita la possibilità su base locale, in relazione alle diverse incidenze delle patologie gravi, la possibilità di Accordi Locali Integrativi da parte delle Aziende Sanitarie Locali per le prestazioni diagnostico/stadiative, terapeutiche e di follow-up, che, in coordinamento con i CORP - Centri Oncologici di Riferimento Polispecialistici operanti nell’ambito della Rete Oncologica istituita nel 2016, devono assicurare, nell’attuazione dei Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali, di rendere effettiva e completa la presa in carico dei pazienti oncologici. Nel 2019 il nostro giornale ha iniziato una campagna contro la trimestralizzazione che bloccava, di fatto, gli esami in convenzione per cui tutti i pazienti, compreso i malati oncologici e le fasce deboli,si sono dovuti pagare di tasca propria le prestazioni. A Dicembre scorso, il Presidente De Luca in un colloquio con il Direttore de ifattidiNapoli, aveva aperto alla possibilità di istituire un percorso preferenziale affinchè i malati oncologici potessero espletare gli esami di particolare urgenza, in tutti i giorni dell'anno in tutte le strutture sanitarie pubbliche, e laddove ciò non fosse stato possibile per i tempi di attesa lunghi, anche in quelle convenzionate. Il Presidente De Luca ha mostrato grande sensibilità alle migliaia di istanze pervenute tramite ifattidiNapoli e con l'attuale decreto si va verso la strada giusta. 

Antonio Pianelli

23 Gennaio 2020 12:07 - Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2020 12:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi