19 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 08:39
SALUTE
Sanità: Verdoliva, "sul trasferimento dell'ambulanza da Capri c'è chi tristemente non conoscendo i fatti l'ha sparata grossa"
19 Giugno 2019 21:35 — Il Servizio di Emergenza 118 da e per l’isola di Capri non è interrotto. Il D.G. dell'Asl: Confermo il gran lavoro messo in campo per riqualificare l’ASL Napoli 1 Centro, siamo più che mai pronti a garantire assistenza ai cittadini dell’Isola di Capri come ai turisti che ne avessero bisogno, anche nel periodo estivo».

«Sul caso che ha prodotto indignazione di un paziente al quale è stato negato l’imbarco a bordo di un’ambulanza privata c’è da fare chiarezza. Altrimenti, se si mischiano fatti e circostanze che tra loro non hanno nulla a che vedere, si rischia di far credere che l’ASL Napoli 1 Centro non garantisca il servizio di emergenza da e per l’Isola di Capri. Si rischia insomma di creare un procurato allarme». È proprio da Capri che il commissario straordinario Ciro Verdoliva fa il punto su una notizia di stampa divenuta, come troppo spesso accade, oggetto di attacco politico. Ma che con i servizi dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro non ha nulla a che vedere. «Non entro nel merito di una situazione che considero molto triste, ma che riguarda esclusivamente la policy e le ragioni delle compagnie di navigazione – dice Verdoliva -. Certamente sarebbe da ignoranti ritenere che quanto avvenuto possa avere a che fare con il servizio di emergenza da e per l’isola di Capri, servizio che l’ASL Napoli 1 Centro non ha mai smesso di garantire con elicottero di soccorso h24. Proprio oggi alle 15.15 un elicottero ha eseguito un intervento sull’isola di Capri per un giovane straniero con principio di annegamento, il giovane è stato trasferito in tempi record all’Ospedale del Mare. Ma è chiaro che queste cose le può sapere chi segue i fatti da vicino, non certo chi parla senza preventivamente essersi assicurato dei fatti e quindi, è triste ma è così, finisce per “spararla grossa”». Il commissario straordinario della ASL Napoli 1 Centro mette anche a tacere con i fatti chi vorrebbe far credere che l’idroambulanza in servizio su Capri non sarà operativa nel corso dell’estate. «La Capitaneria di Porto – spiega – ci ha confermato di aver terminato la manutenzione del mezzo e dunque da venerdì l’idroambulanza sarà regolarmente in servizio. Questo non cambia il fatto che per spostamenti privati (come quello di stamane) saranno sempre le singole compagnie di navigazione a rapportarsi con le società di ambulanze private che operano il servizio». Sempre con i fatti, il commissario Verdoliva ha voluto rispondere a chi ancora una volta ha scelto di strumentalizzare la salute dei cittadini per far passare l’immagine di una ASL inerme. «Questa mattina – dice - sono stato a Capri e ad Anacapri dove si sta svolgendo già da lunedì la campagna per gli screening sui tumori (mammella, cervice uterina e colon retto) per la prima volta in assoluto con mammografo mobile portato sull’Isola. Gli incontri con i Sindaci Lembo (Capri) e Scoppa (Anacapri) sono stati molto proficui, sono state affrontate molte questioni importanti per i cittadini e sono state programmate diverse azioni a breve e medio termine, sia in vista dell’estate, sia per la restante parte dell’anno». In particolare si è provveduto per i mesi di luglio / settembre ad assicurare l’apertura del servizio di dialisi anche nelle ore pomeridiane, la c.d. guardia medica turistica su turni h12 in aggiunta ai Medici di Medicina Generale e alla Guardia Medica già attiva tutto l’anno, sarà attivo ambulatorio settimanale per la “pulizia” dei PICC (catetere venoso centrale ad inserzione periferica) necessari alla somministrazione dei farmaci ed in particolare per i pazienti oncologici così da evitare che questi pazienti debbano portarsi in terraferma per una semplice operazione di “lavaggio catetere”. E’ stato assicurato il funzionamento del Capilupi a regime ed, anzi, con maggior personale proprio in vista del periodo estivo; nonché l’implementazione della rete IMA, di ulteriori defibrillatori in zone strategiche dsu indicazione dei Sindaci e i corsi BLS/BLSD a carico dell’ASL Napoli 1 Centro per gli operatori che svolgono volontariamente servizio sull’Isola. Infine è opportuno precisare che fin da sabato scorso quest’Azienda ha chiesto la convocazione di un tavolo in Prefettura avente ad oggetto “Organizzazione per trasferimenti di pazienti critici tra isola di Capri e città di Napoli” evidenziando anche la necessità di prevedere la presenza delle compagnie di navigazione così da rivalutare il diniego espresso per il trasporto di ambulanza con paziente a bordo in stiva. «Non accetto, per motivi che nulla hanno a che fare con la sanità – conclude Verdoliva - che qualcuno distorca la realtà dei fatti per propri fini. Non accetto che in questo modo si mortifichi il gran lavoro che donne e uomini dell’ASL Napoli 1 Centro stanno mettendo in campo ogni giorno finalizzando la loro azione e i loro sacrifici a rendere dignità a questa Azienda e infondere nei cittadini fiducia e stima».

19 Giugno 2019 21:35 - Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2019 21:35
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi