10 Dicembre 2019 - Aggiornato alle 13:39
SPORT
Torino-Napoli: 0-0. Le pagelle di Giovanni Spinazzola
06 Ottobre 2019 20:29 —

Meret 7: ancora una volta è il migliore dei suoi. Sollecitato in due interventi, ha mostrato bravura su Ansaldi e prontezza di riflessi.

Di Lorenzo 6,5: sulla corsia destra gioca a tutta fascia ma il meglio di sé lo dà decisamente in copertura; dalle sue parti non si passa.

Manolas 6,5: il greco gioca sempre in anticipo; interventi risolutori e buona intesa con Luperto. Gioca da leader.

Luperto 6,5: titolare per le assenze di Koulibaly e Maksimovic, il giovane classe ’96 mostra grande attenzione; diagonali difensive e recuperi importanti, decisamente promosso.

Hysaj 6: la sua partita dura mezz’ora, perché esce per infortunio dopo un colpo di frusta.

(Dal 33’ Ghoulam 5,5: poca spinta sulla corsia, qualche pallone perso di troppo e mai uno scontro diretto vinto contro Ansaldi).

Fabian Ruiz 6: agisce mezz’ala destra nel 4-3-3 nel primo tempo, poi centrocampista centrale nella ripresa. È l’unico a funzionare – e bene – nel reparto mediano azzurro.

Allan 5,5: il brasiliano è bravissimo nel fermare Meité lanciato in contropiede nel finale; il brasiliano, però, gioca a corrente alternata con giocate buone ad altre decisamente meno.

Zielinski 4,5: ancora una volta una prova gravemente insufficiente. Mail ad aiutare le punte, nessun inserimento e pure palloni sanguinosi persi a centrocampo.

Lozano 4,5: Ancelotti lo schiera esterno di destra nel tridente, il ruolo a lui più congeniale ma delude anche lì. Spunti zero, un tiro in porta sballato e l’uomo avversario mai saltato.

(dal 61’ Callejon 6: con lui in campo la squadra acquista un po’ più di velocità e diventa leggermente più pericolosa. Si accentra lasciando la fascia a Di Lorenzo).

Insigne 4,5: titolare nuovamente dopo la tribuna di Genk, il capitano dovrebbe spaccare la partita ed invece non riesce ad incidere. Insieme a Zielinski manca a questo Napoli, debole sulla corsia sinistra. 

(dal 67’ Llorente 6: gli arrivano due palloni, entrambi di testa, e sfiora la rete).

Mertens 5,5: si danna l’anima giocando a tutto campo. Non ha palloni giocabili in attacco e scala a centrocampo per averne qualcuno.

06 Ottobre 2019 20:29 - Ultimo aggiornamento: 06 Ottobre 2019 20:29
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi