23 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 15:14
SPORT
Torino-Napoli: 0-0. Un altro pareggio
07 Ottobre 2019 09:12 —

Il Napoli stecca ancora e non riesce proprio ad uscire dal tunnel senza luce in cui è finito. Un altro pareggio, il secondo consecutivo per 0-0 tra campionato e coppa e l’attacco che, fino a qualche settimana fa era il migliore della Serie A ed il punto di forza degli azzurri, diventato all’improvviso un problema. Cos’è successo? Cosa sta accadendo? È una squadra irriconoscibile, incapace di giocare a calcio e di creare occasioni. Ancelotti le sta provando tutte e, siamo sicuri, avrà allertato anche il suo terapista. Il tecnico ha provato il 4-3-3 – a detta di tutti – il più congeniale alla squadra; ha piazzato Lozano esterno d’attacco al pari di Insigne e Mertens unica punta. Risultato? Un solo tiro in porta, ma di Fabian Ruiz, con lo spagnolo che ha impegnato severamente Sirigu ed il solo pienamente sufficiente dalla mediana in su. Poi, il nulla. Troppi i calciatori sottotono in casa azzurra; ad iniziare proprio dal messicano e dal capitano, incapaci di saltare l’uomo e creare superiorità numerica sulle fasce e più innocui di una mosca. Male, quindi, i due esterni, malissimo Zielinski, ancora una volta evanescente, a tratti irritante; il polacco è la brutta copia di sé stesso ed a centrocampo, ormai, crea solo danni che altro, mentre Allan gioca a corrente alternata. Non il massimo per Re Carlo che ha dovuto anche sostituire per infortunio Hysaj con un Ghoulam diventato solo l’ombra del terzino ammirato fino a due anni fa. Se il migliore in campo è il portiere – Meret, anche se impegnato severamente in una sola occasione – ed il tuo terzino destro Di Lorenzo – ad oggi il miglior acquisto estivo degli azzurri – qualche domanda te la devi porre. Il tempo, infatti, inizia a stringere e sembra già tempo di resa dei conti in casa azzurra, magari sfruttando la sosta, anche se non ci saranno ben 11 nazionali. Di sicuro, quella di Torino, è l’ennesima occasione persa; c’era la possibilità di recuperare tre punti sull’Inter – sconfitta dalla Juve – ed invece ne è stato recuperato solo uno ma, soprattutto, se ne sono persi due dalla Juve, nuova capolista. Insomma, una domenica davvero nera, nerissima, con nuvoloni neri previsti a Castel Volturno alla ripresa degli allenamenti previsti per mercoledì. Sconti a nessuno, c’è da raddrizzare una stagione prima che possa essere troppo tardi.

Giovanni Spinazzola

07 Ottobre 2019 09:12 - Ultimo aggiornamento: 07 Ottobre 2019 09:12
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi