23 Maggio 2022 - Aggiornato alle 04:18
SPORT
Torino-Napoli: Conferenza stampa senza Spalletti
06 Maggio 2022 16:21 —

Una conferenza stampa anomala in casa Napoli alla vigilia della trasferta contro il Torino. Il tecnico Luciano Spalletti, infatti, non vi ha preso parte ma ha lasciato la scena all’intero staff tecnico. Si sono così presentati Marco Domenichini, Daniele Baldini, Alejandro Lopez, Francesco Calzona, Francesco Sinatti, Francesco Cacciapuoti e il match analist Simone Beccaccioli.

Domenichini. “I risultati sono determinati da più fattori. In alcune partite non siamo stati fortunati, in altre sono stati bravi gli avversari. Ciò che ci preme è che la squadra è riuscita a superare difficoltà di varia natura riuscendo a conquistare l’obiettivo primario di stagione. Abbiamo inseguito un sogno e non ci siamo riusciti, però non dobbiamo essere scontenti, bisogna essere felici di aver centrato la Champions, dando anche spettacolo in molte sfide”.

Baldini. “Abbiamo giocato tante partite, i nostri calciatori hanno accumulato tanta fatica, c’è stato il Covid, la Coppa d’Africa. Però i ragazzi hanno sempre avuto un impegno massimale e su questo vanno fatte le valutazioni. Il gruppo è stato fantastico per tutto l’anno e per questo li ringraziamo per aver centrato l’obiettivo Champions che mancava da anni”.

Calzona. “Penso che quest’anno abbiamo avuto delle problematiche varie. Da parte mia c’è rammarico per essere andati vicini a vincere il campionato, però siamo in linea con gli obiettivi iniziali della Società e siamo soddisfatti del lavoro".

Sinatti. “Il calcio è cambiato in questi ultimi anni, soprattutto quest'anno il Covid ha portato delle problematiche lasciando uno stato infiammatorio nell'organismo e problematiche muscolari. La differenza va fatta anche tra infortuni di natura muscolare o traumatica e quest'anno ci hanno penalizzato, a partire da Osimhen. La frequenza degli impegni poi non aiuta l'integrità fisica. Si parla di rimonte nelle ultime gare ma in realtà i dati ci dicono che contro Empoli e Roma dal punto di vista fisico la squadra ha corso di più. Se guardiamo le vittorie nette come il 4-1 sulla Lazio e il 6-1 sul Sassuolo, i dati dicono che abbiamo corso meno. Questo significa che l’aspetto atletico non sempre può essere direttamente proporzionale al risultato”.

Cacciapuoti. "Tutto è migliorabile, ogni stagione va valutata per il percorso fatto in base alle competizioni che si disputano. Noi giochiamo da anni ogni 3 giorni e va dato atto che la squadra ha dato il massimo ottenendo un risultato importante quale la qualificazione Champions".

Giovanni Spinazzola

06 Maggio 2022 16:21 - Ultimo aggiornamento: 06 Maggio 2022 16:21
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi