26 Gennaio 2022 - Aggiornato alle 13:15
SPORT
Torino: "Mezzo Napoli terrorizza l'Allianz" di Giovanni Spinazzola
06 Gennaio 2022 23:33 — Colpo a Di Lorenzo in area. L’arbitro Sozza ed il Var Irrati hanno soprasseduto a piè pari.

È bastato mezzo Napoli per uscire dall’Allianz Stadium con un punto che ha un sapore perfino amaro, perché le recriminazioni sono soprattutto in casa azzurra dopo quanto visto in campo e per un rigore sacrosanto non concesso a Di Lorenzo, colpito alla gamba in area bianconera. Un colpo analogo a quello che ha portato alla concessione del penalty al Milan nella sfida contro la Roma, ma su cui l’arbitro Sozza ed il Var Irrati hanno soprasseduto a piè pari, e chissà il perché. Ogni tifoso del Napoli, guardando la gara, si sarà chiesto cosa sarebbe accaduto con gli azzurri al gran completo. Probabilmente la Juventus sarebbe stata travolta, considerate le potenzialità degli uomini di Spalletti. Una prova di grande cuore e coraggio, considerato come gli undici in campo hanno dovuto giocare senza ricambi, una gara intensa per oltre 95’ di gioco. Tre i cambi possibili ed effettuati dal vice Domenichini nella porzione finale della partita, con Insigne e compagni che hanno stretto i denti fino al fischio finale. Il gol del vantaggio aveva fatto addirittura sognare ma già un punto può considerarsi d’oro, visto quanto accaduto. La Lega ha messo in scena una farsa epocale, costretto il Napoli a giocare in condizioni estreme, ma la Juve non ce l’ha fatta ugualmente. Cuore e grinta, ma anche tanto palleggio, roba che a Torino si possono solo sognare; queste le armi messe in campo dagli azzurri, con una regia impeccabile di Lobotka ed una difesa arcigna. Brava la squadra a compattarsi attorno al suo capitano Insigne, che ha rispedito al mittente tutte le accuse di scarsa professionalità. Ha condotto i suoi al pareggio da vero leader, indicando la retta via ai suoi compagni. Una prestazione del genere di certo aumenta la fiducia della squadra ma al contempo rende inspiegabile gli scivoloni contro Empoli e Spezia, sanguinosi dal punto di vista della classifica. Di certo c’è che ora gli azzurri hanno il vantaggio degli scontri diretti sulla Juve ma domenica contro la Sampdoria servirà il successo nel modo più assoluto; i bonus sono stati già giocati tutti e gli azzurri hanno bisogno di ritornare a correre.

06 Gennaio 2022 23:33 - Ultimo aggiornamento: 06 Gennaio 2022 23:33
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi