18 Ottobre 2021 - Aggiornato alle 03:57
SPORT
Udinese-Napoli: 0-4. "Valanga azzurra al Dacia Arena" di Giovanni Spinazzola
20 Settembre 2021 23:59 — Vergognosi cori contro Spalletti.

Il Napoli vince e convince e, soprattutto, è primo in classifica in solitaria, unica squadra a punteggio pieno della Serie A.

Un inizio di stagione davvero esaltante per la formazione di Spalletti che sembra quasi aver imparato dagli errori del passato. È una squadra che sa soffrire, che sa tenere la barra dritta ma anche pungere con un colpo letale.

I numeri sono freddi ma parlano chiarissimo; gli azzurri hanno la media più alta di possesso palla e si sono presentati alla Dacia Arena soffrendo il giusto nei minuti iniziali, forse sorpresi dall’avvio arrembante dell’Udinese, per poi imporre il proprio dominio incontrastato.

Quattro gol e prima sconfitta inflitta alla terza in classifica, imbattuta in questo campionato, su un campo dove nemmeno la Juve è passata. Una miriade di occasioni da rete anche in questo incontro, un palo che grida vendetta ed un Insigne sontuoso - che avrebbe meritato il gol su quell’arcobaleno disegnato in occasione del vantaggio - al pari di Koulibaly, sempre più leader di questa squadra, con la maturità ormai acquisita.

La capolista, a guardarla in campo, regala assoluta fiducia; i calciatori sembra sappiano in ogni momento come devono comportarsi, guidati da un filo invisibile. Un gioco corale, con un Fabian Ruiz sempre più padrone della regia coperto le spalle da Anguissa uno e trino. E se poi Koulibaly, oltre ad alzare la saracinesca, si diletta anche come bomber, beh, il gioco è fatto.

Spalletti ha costruito una squadra quasi perfetta, completamente trasformata rispetto a quella vista contro il Verona nell’ultima dell’anno scorso. La strada intrapresa è quella giusta, considerato come anche Rrahmani abbia partecipato al festival del gol in questo Monday night colorato d’azzurro. Tempo di gioire, però, ce n’è davvero poco; giovedì, infatti, si torna in campo di nuovo e la capolista sarà di scena a Genova, stavolta colorata di blucerchiato. Altro avversario ostico, ma questo Napoli deve continuare a mostrare la sua crescita.

20 Settembre 2021 23:59 - Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2021 23:59
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi