21 Gennaio 2020 - Aggiornato alle 07:17
SPORT
Udinese-Napoli: "Reazione obbligatoria" di Giovanni Spinazzola
06 Dicembre 2019 16:45 —

Il Napoli vola ad Udine per il primo esame di laurea; bisognerà capire se il ritiro sarà servito alla squadra per ripartire e raddrizzare una stagione nata male e proseguita peggio, almeno in campionato. La reazione è obbligatoria, è la prima delle due sfide fondamentali in quattro giorni che scriveranno il futuro dei partenopei (sicuramente in Champions League). Il Napoli non vince da oltre un mese, la crisi è certificata e la squadra punta a ritrovare la luce in fondo al tunnel per ripartire e, magari, festeggiare un Natale più sereno dopo un filotto di vittorie consecutive. Otto i punti dalla quarta piazza, obiettivo prioritario della squadra considerato come lo scudetto sia un miraggio al giorno d’oggi; gli introiti derivanti dalla coppa più importante per club sono fondamentali per la squadra azzurra, il cui monte ingaggi è lievitato esponenzialmente negli ultimi anni. Alla Dacia Arena, contro un avversario non proprio in forma smagliante, servirà un Napoli combattivo, determinato, con gli occhi feroci della tigre affamata; solo così si potrà fare risultato, al di là di moduli e stile di gioco. Il gruppo sembra si sia spaccato, ma l’unità d’intenti è importante; solo remando tutti nella stessa direzione, infatti, si potrà uscire da questo momento negativo.

Ancelotti, al termine dell’allenamento (la squadra, sul campo 2, ha iniziato la sessione con una serie di torelli, poi esercizi finalizzati alla reattività e partita a campo ridotto. Chiusura con situazioni di gioco incentrati su cross e tiri in porta), ha diramato l’elenco dei convocati. Ecco la lista, in cui non compaiono Malcuit, Tonelli, Ghoulam, Allan e Milik. 

Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Koulibaly, Leandrinho, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Maksimovic, Mario Rui, Meret, Mertens, Ospina, Younes, Zielinski.

Ancelotti dovrebbe confermare il 4-3-3; ballottaggio tra Mertens e Llorente per il posto di centravanti, con Insigne e Lozano esterni. A centrocampo Elmas dovrebbe agire davanti alla difesa, con Fabian Ruiz e Zielinski mezzali. In difesa dovrebbe tornare Mario Rui a sinistra, con Di Lorenzo a destra; Koulibaly ha una contusione alla spalla e, in caso di forfait, toccherà a Maksimovic affiancare Manolas. In porta Meret.

In casa Udinese, invece, solito 3-5-2 con Nestorovski ed Okaka in attacco; esterni a tutta fascia Opoku e Stryger Larsen, con Mandragora, Walace e De Paul al centro. In difesa, davanti a Musso, toccherà a Becao, Troost-Ekong e Nuytinck.

Probabili formazioni

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, Nuytinck; Opoku, Mandragora, Walace, De Paul, Larsen; Nestorovski, Okaka. All. Gotti

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Elmas, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Llorente, Lozano. All. Ancelotti

06 Dicembre 2019 16:45 - Ultimo aggiornamento: 06 Dicembre 2019 16:45
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi