10 Luglio 2020 - Aggiornato alle 08:16
SPORT
Verona-Napoli: 0-2. "Iniziata la rincorsa verso il quarto posto" di Giovanni Spinazzola
23 Giugno 2020 22:28 —

Toh! Guarda chi si rivede. Faouzi Ghoulam ed Hirving Lozano. La strana coppia, quella che – per motivi diversi – ha deluso in questa stagione azzurra. Ed invece al 90’ l’azione che non t’aspetti. Calcio d’angolo battuto dall’algerino ed incornata vincente del messicano. La notizia più bella in coda ad una gara fondamentale, da vincere a tutti i costi per alimentare la speranza di quarto posto, sempre difficile. Il ritorno in campo del terzino, atteso praticamente da oltre un anno ha regalato un sorriso a Gattuso ed a tutti i tifosi azzurri, perché il 31 potrà essere una pedina fondamentale in questo finale di stagione ad alta intensità. Il laterale era uno dei migliori al mondo prima dell’infortunio e del calvario durato da più di 18 mesi. Entrato in campo al posto di Hysaj, ha mostrato una ruggine naturale ma si è fatto valere prima con le sue rimesse laterali e poi con l’assist per il 2-0. Lozano, invece, sembra essersi scrollato dalle spalle le incomprensioni con Gattuso per gli allenamenti sotto tono. Ha impiegato appena 5’ per segnare ed ha pure sfiorato la doppietta dando un segnale chiaro al tecnico; per il finale di stagione si può contare su El Chucky.

Ringhio può solo sorridere perché la profondità della rosa è vitale in questa situazione ed avere una rosa al gran completo significa partire con un bel vantaggio nei confronti delle avversarie.

Contro il Verona partita solida, sulla falsariga di quanto visto in Coppa Italia; gli azzurri hanno blindato la difesa rischiando poco o nulla, soprattutto nella zona centrale grazie alla diga di Demme e ad una cerniera sempre più impermeabile, formata da Maksimovic e Koulibaly. Il Napoli però ha condotto anche il gioco; ha attaccato e tenuto in mano il pallino della gara, attaccando a ripetizione la difesa scaligera. Zielinski in stato di grazia si è rivelata l’arma in più degli azzurri in questa gara ed Insigne sulla sinistra è stato semplicemente imprendibile, una gioia per gli occhi. Gli è mancato il gol, ma a quello ci ha pensato Arek Milik; il polacco ha ripagato la fiducia di Gattuso ed aperto le marcature in una gara ostica, almeno ad inizio gara. La formazione di Juric è una delle più in forma del campionato, distante un punto dai partenopei prima della sfida; un vero e proprio scontro diretto per l’Europa (ma il Napoli è già qualificato) superato a pieni voti. Ora gli azzurri possono mettersi comodi sul divano a guardare Atalanta-Lazio; domenica, poi, sarà la volta di pensare alla Spal, ospitata domenica al San Paolo. La caccia è aperta, il Napoli è pronto a sputare veleno.

23 Giugno 2020 22:28 - Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2020 22:28
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi