04 Ottobre 2022 - Aggiornato alle 01:06
CULTURA&SPETTACOLO

Wep: Nuove borse di studio per ragazzi e ragazze in partenza per studiare all'estero

09 Settembre 2022 08:38 — Una grande novità per chi partecipa al programma High School: più di 270 borse di studio messe a disposizione da WEP. Scadenza il 5 novembre.

Da oltre vent’anni WEP offre borse di studio per l’anno scolastico all’estero. L’intento è agevolare la partecipazione dei giovani più brillanti, riducendo le quote a chi lo merita non solo sotto il profilo scolastico, ma anche motivazionale e attitudinale verso l’esperienza.

Sono circa 1.300 gli studenti liceali che questa estate sono partiti da tutta Italia per trascorrere all’estero un periodo di studio, frequentando una scuola superiore straniera con l’High School Program promosso da WEP. Un numero significativo che sta a testimoniare quanto l’esperienza di studio all’estero sia diventata sempre più importante. Per questo motivo WEP ha aumentato il numero e il valore dei contributi messi a disposizione per venire incontro ai ragazzi e alle ragazze. C’è tempo fino al 5 novembre per partecipare.

Ecco, nel dettaglio, le 273 borse di studio per trimestre, semestre e anno scolastico all’estero con partenza nell’estate 2024 o nell’inverno 2024:

·         5 borse di studio da 5.000 €

·         8 borse di studio da 2.500 €

·         10 borse di studio da 2.000 €

·         25 borse di studio da 1.500 €

·         50 borse di studio da 1.000 €

·         75 borse di studio da 750 €

·         100 borse di studio da 500 €

Il programma High School è pensato per i ragazzi della 3° e 4° superiore desiderosi di mettersi alla prova in un nuovo sistema scolastico e, attraverso il confronto con altre culture, crescere e maturare. Ospitati da una famiglia e inseriti in una scuola locale, i ragazzi rientrano in Italia dopo un trimestre, un semestre o un intero anno scolastico e continuano il proprio percorso nella scuola di origine: il programma all’estero è infatti riconosciuto dal Miur - Ministero Istruzione, Università e Ricerca.

Le destinazioni fra cui è possibile scegliere sono numerose e finalmente si torna a viaggiare in tutti e 5 i continenti grazie all’apertura dei confini di Australia e Nuova Zelanda che erano rimasti chiusi negli ultimi 2 anni. I Paesi anglofoni continuano a rimanere le mete predilette: Australia, Usa, Canada, Nuova Zelanda, Sudafrica, Irlanda e Inghilterra sono state selezionate da circa l’88% degli studenti totali.

Diana Frattini, Responsabile Marketing e Comunicazione: “Aumentare il numero delle borse di studio è sembrata la scelta naturale considerando il crescente numero di studenti e famiglie che si avvicinano all’esperienza di studio all’estero. Riteniamo che l’impegno e la motivazione che spinge e supporta questi giovani sia da premiare e valorizzare, siamo consapevoli che la scelta di fare un programma scolastico all’estero sia importante per le famiglie sia da un punto di vista economico che emotivo, per questo ci siamo impegnati ad allargare a più studenti possibile questa opportunità”.

L’impegno di WEP a sostenere i programmi all’estero non coinvolge solo gli studenti e le loro famiglie, ma include anche gli insegnanti. Da anni WEP mette a disposizione delle scuole le proprie competenze attraverso laboratori didattici gratuiti per le classi volti a sensibilizzare su temi legati alle differenze culturali, agli stereotipi, ai pregiudizi, anche attraverso i corsi per gli insegnanti, per riflettere sulla normativa in vigore e comprendere come l’esperienza del singolo individuo possa portare beneficio a tutta la classe. WEP è ora anche Ente Accreditato MIUR per la formazione del personale scolastico ai sensi del Decreto 170/2016.

Ester Basso, Referente Progetti Scuole: “Il nostro intento è quello di supportare gli insegnanti nella comprensione e nell’attuazione di ambienti di respiro internazionale. Non bisogna infatti dimenticare che i percorsi di ‘apertura al mondo e all’altro’ non si attuano solo nelle classi dove ci sono studenti in mobilità (in ingresso o in uscita), ma diventano un approccio educativo che permea tutta la vita scolastica. Siamo molto orgogliosi che il nostro contributo a questo processo sia ora riconosciuto non solo dall’esperienza diretta che molti insegnanti hanno già avuto con WEP, ma sia anche valorizzato dall’accreditamento presso il Ministero”.

WEP è un'organizzazione internazionale al servizio dei giovani, che segue ogni anno circa 5000 ragazzi in partenza dall’Italia verso 65 Paesi e in arrivo nella nostra penisola da tutto il mondo. I suoi programmi comprendono: soggiorni di gruppo (vacanze-studio); corsi di lingua all’estero; programmi di lavoro, stage e viaggi solidali all’estero; i programmi “High School” per i ragazzi delle superiori per trascorrere un trimestre, un semestre o un anno scolastico all’estero; ospitalità di giovani stranieri.

09 Settembre 2022 08:38 - Ultimo aggiornamento: 09 Settembre 2022 08:38
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi