24 Maggio 2019 - Aggiornato alle 09:23
SPORT
Zoff: Meret mio erede
20 Aprile 2019 21:48 —

Sabato santo all’insegna dell’allenamento mattutino in casa Napoli, con i calciatori che si sono ritrovati a Castel Volturno in vista della sfida di Pasquetta contro l’Atalanta al San Paolo. Avvio con attivazione a secco in avvio e di seguito torello, poi lavoro tattico a campo grande e partitina con le porte piccole. Chiusura con cross e tiri in porta. Buone notizie per Raul Albiol, che ha svolto allenamento completo col gruppo. Differenziato per Ounas.
Ai microfoni della radio ufficiale, invece, ha parlato Alex Meret, portiere azzurro.  "Abbiamo giocato contro una grande squadra, ci sta poter uscire contro l'Arsenal".  "Non era semplice superare una formazione abituata da sempre a giocare a certi livelli in campo internazionale e che ha una rosa di livello altissimo". "Sia per bravura loro che per qualche nostra imprecisione ed un pizzico di sfortuna non siamo riusciti a qualificarci. Però va detto che ce la siamo giocata e che non abbiamo sfruttato le occasioni avute". "Sulla punizione di Lacazette ho sbagliato. Mi sono mosso in anticipo ed ho perso il passo. Peccato, ma può capitare, adesso dobbiamo cancellare la delusione e prepararci al meglio per il match di lunedì".
Però poi una splendida parata su Aubameyang. 
"Sì, ho cercato di coprire più possibile la porta e lanciarmi sul pallone. È andata bene, è stata una bella parata, peccato non sia servita per il risultato".
Ora si torna in campionato contro una Atalanta forte ed ambiziosa.
"Sì, l'Atalanta è un avversario di grande organizzazione e qualità. Stanno facendo grandi cose, proveranno ad entrare in Europa e sarà molto dura. Dobbiamo tenere il pallino del gioco e provare a vincere per riprendere subito sulla strada giusta".
"L'eliminazione in Europa non deve intaccare la nostra stagione. Siamo secondi in campionato e vogliamo raggiungere questo obiettivo che sarebbe molto importante".
Zoff dice che tu sei il suo erede. 
"La cosa mi riempie di orgoglio, sono parole che mi onorano e lo ringrazio. Io spero di crescere col Napoli ed impormi poi in Nazionale. Adesso ci aspettano gli Europei Under 21, ma ci penserò solo a fine stagione". 

Giovanni Spinazzola 

20 Aprile 2019 21:48 - Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2019 21:48
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi