22 Agosto 2017 - Aggiornato alle 07:33
CRONACA
Napoli: De Luca indagato per voto di scambio
14 Dicembre 2016 15:14 — Il governatore replica: Avanti tranquilli o moriamo di avvisi di garanzia

La Procura di Napoli ha aperto un fascicolo nei confronti del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per istigazione al voto di scambio. La vicenda è quella divenuta famosa per l'invito del Presidente al Sindaco di Agropoli ad offrire una frittura di pesce ai suoi cittadini pur di ottenere voti per il Si al referendum  Al vaglio degli inquirenti, appunto, le parole del governatore nel corso dell'incontro all'Hotel Ramada con 300 amministratori locali durante il quale invitava questi ultimi a mettere in campo tutte le iniziative possibili per convincere gli elettori a votare Si al referendum. “Con la coscienza tranquilla si va avanti oppure rischiamo di morire di avvisi di garanzia mentre ai cittadini mancano i servizi essenziali, per questo servono dirigenti che non si spaventino di mettere la firma e non si facciano prendere dallo spirito di autoconservazione”. E’ stato questo l’unico commento a margine dell’inaugurazione di apertura dell’Ospedale del Mare, di De Luca. 

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi