27 Luglio 2017 - Aggiornato alle 18:37
CRONACA
Napoli: Movida Chiaia, residenti non firmano Patto. "È una buffonata"
30 Dicembre 2016 12:43 — Garantire l'ordine pubblico domani sera è la richiesta dei comitati dei residenti.

Quando sembrava che qualcosa incominciasse a muoversi, che si fosse arrivati ad un punto di incontro nell'interesse dei residenti e dei gestori dei baretti della cosiddetta movida, con l'annunciato Patto da parte dell'Amministrazione comunale, ecco arrivare il colpo di scena che fa ritornare tutto come prima. I residenti, non solo non firmano, ma sono ancora più decisi a denunciare chi, nell'ambito delle proprie competenze istituzionali, non fa rispettare le normative vigenti. E proprio questo è il punto. Il Patto non è un'ordinanza per cui, secondo i residenti e i comitati, non ha nessun valore. E poi c'è il problema degli orari che non combaciano con le richieste dei residenti che accusano il comune di aver messo in atto un'ulteriore "buffonata". Se il problema fosse il valore del Patto, lo si potrebbe facilmente risolvere ufficializzandolo con un'ordinanza, ma le distanze tra le parti restano e sembrano incolmabili. Una bella gatta da pelare per il vice sindaco che su questa tematica ci sta lavorando da un po'. E domani sera ci sarà un'altra prova generale. Si spera che non si ripeta quanto già visto nei giorni di Natale quando Via Bisignano è le zone della movida sono state prese d'assalto da migliaia di persone rendendo pressoché impossibile l'accesso anche ad eventuali ambulanze ed alla stessa forza pubblica. E proprio una questione di ordine pubblico ne fanno i comitati dei residenti. Sul tavolo di Prefetto e Questore sarebbe arrivata, appunto, una richiesta in tal senso per domani sera.

AntonioPianelli 

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi