22 Giugno 2017 - Aggiornato alle 18:43
SALUTE
Sanità: Nola, De Luca: " Se c’è uno che tutela i medici sono io". E denuncia in Procura il blocco del cantiere per i lavori della rianimazione
12 Gennaio 2017 14:50 — Rispetto e gratitudine per il personale medico.

“Nola, operazione verità. Rispetto e gratitudine per il personale medico. Individuazione rigorosa di ogni responsabilità. Se c’è uno che ha tutelato il personale medico impegnato ogni giorno e ad ogni ora in trincea nei nostri ospedali, è il Presidente della Regione. Dal lavoro fatto insieme al Cardarelli per eliminare le barelle all’apertura di cinque Pronto Soccorso senza i quali sarebbe stato il disastro, ai già mille nuovi assunti dopo nove anni di blocco del turn over: ecco chi sono gli amici dei medici, non chi fa chiacchiere senza aver fatto nulla. Riflettori accesi, faremo luce su ogni angolo della sanità campana”. E' la dichiarazione del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che nell' operazione trasparenza denuncia che da 4 anni sono sospesi i lavori per la Rianimazione. "Bloccato il cantiere senza atto amministrativo. La ditta avanza riserve per un milione di euro. Chi voleva rubare? La vicenda in Procura" così sulla sua pagina Facebook.

Antonio Pianelli

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi