22 Agosto 2017 - Aggiornato alle 22:32
CRONACA
Napoli: Sequestrate dalla Polizia di Stato dosi di hashish e soldi
18 Gennaio 2017 15:47 — Arrestati in flagrante due spacciatori in Piazza Garibaldi.

Un cittadino gambiano di 27 anni ed uno ghanese di 40anni, sono stati arrestati, nel tardo pomeriggio di ieri, dagli agenti della sezione “Volanti” dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, in quanto responsabili, in concorso tra loro, del reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti, al fine di contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio di droga in Piazza Garibaldi, spesso gestito da cittadini extracomunitari, abilmente, in maniera da non essere notati, hanno effettuato un servizio di osservazione. L’aver visto dei giovani in sella a degli scooter, che si avvicinavano a due cittadini extracomunitari, per poi ripartire dopo una breve sosta, ha avvalorato l’ipotesi che fosse in atto il consueto scambio droga/soldi. Livingstone Gaibra, nativo del Gambia, era colui che materialmente incassava il denaro della vendita dello stupefacente, mentre George Prince, nativo del Ghana, era riservato il compito della consegna delle dosi di hashish. Gli agenti sono intervenuti proprio mentre era in corso l’acquisto di una dose di droga da parte di un 32enne napoletano. Sia ai due spacciatori che all’acquirente, è stata preclusa ogni possibilità di fuga. I poliziotti hanno sequestrato 7 dosi di hashish, di cui una nella disponibilità dell’acquirente, oltre alla somma di €.115, suddivisa in banconote di vario taglio. L’acquirente è stato segnalato alla competente Autorità, mentre i due spacciatori, dopo una notte trascorsa alle camere di sicurezza della Questura, stamane, sono stati processati con rito per direttissima. Entrambi gli arrestati, pur essendo stati condannati alla pena di anni 1, mesi 1 e giorni 1 di reclusione, hanno beneficiato della sospensione della pena. L’A.G. ha, però, imposto loro l’Obbligo di firma alla P.G. oltre al pagamento di una multa di €.800,00.    

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi