30 Aprile 2017 - Aggiornato alle 20:32
CRONACA
Napoli: Scippano due studenti cinesi. Arrestati in flagranza dalla Polizia a C.so Umberto
19 Gennaio 2017 20:12 — Denunciato un 44enne dei Quartieri Spagnoli.

Due laureandi del conservatorio di Salerno, entrambi di nazionalità cinese, grati per il tempismo con cui la Polizia di Stato è riuscita a recuperare i propri effetti personali, hanno voluto scattarsi un selfie con gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania, accorsi in loro aiuto. I fatti risalgono alla tarda serata di ieri, allorquando i due giovani, poco più che venticinquenni, dopo aver assistito all’opera di Giuseppe Verdi “Rigoletto”, presso il Teatro San Carlo, si erano incamminati verso la Stazione Centrale di Piazza Garibaldi, per far rientro a casa. Gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania, nel mentre erano in transito al Corso Umberto I, hanno notato, sul marciapiede opposto, un individuo che seguiva a debita distanza  i due cittadini di nazionalità cinese ed uno scooter che, a sua volta, procedeva lentamente dietro di loro. Avendone intuito le intenzioni, i poliziotti, prontamente, hanno invertito il senso di marcia, notando l’individuo a bordo di scooter che, in maniera fulminea, strappava la borsa indossata a tracolla dalla vittima. L’intervento dei poliziotti consentiva di bloccare il complice, mentre tentava di salire in sella allo scooter del materiale scippatore. G.P. di 44 anni, mentre veniva identificato dagli agenti riceveva, sul suo telefono cellulare che aveva in tasca, delle telefonate da parte dello scippatore, che voleva sincerarsi che lo stesso non fosse stato arrestato. Grazie all’opera di mediazione della Polizia con il 44 enne fermato, che faceva da tramite con il suo amico, è stata ritrovata l’intera refurtiva. I poliziotti, infatti, nei pressi dei contenitori dei rifiuti, ubicati in Corso Garibaldi angolo Via Casanova, hanno rinvenuto la borsa della vittima, completa degli effetti personali. Il 44enne è stato denunciato dalla Polizia, in stato di libertà, per il reato di favoreggiamento. Gli agenti, inoltre, hanno sequestrato all’uomo il suo telefono cellulare, ove in rubrica è custodita l’utenza telefonica dello scippatore, al fine della sua identificazione.

 

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi