01 Maggio 2017 - Aggiornato alle 00:40
CRONACA
Salvini-Saviano: E' scontro su Facebook
01 Febbraio 2017 22:59 — Salvini: castrazione chimica. Saviano: Castriamo un totale di 1 milione 398mila stupratori?

"Un "bravo migrante" africano di 25 anni, ospite (a spese nostre) di un centro di accoglienza per presunti profughi vicino a Napoli, ha sequestrato e MOLESTATO una operatrice (di 62 anni) della struttura che lo accoglie. È stato arrestato, ma non basta. Castrazione chimica e poi espulsione: questa deve essere la cura", posta sulla sua pagina Facebook Matteo Salvini, Segretario della Lega Nord. Dopo un po' arriva la risposta di Roberto Saviano: "Secondo l'ISTAT (dati difusi nel 2015) sono 652mila le donne che hanno subito stupri e 746mila le vittime di tentati stupri. Che facciamo Matteo Salvini, castriamo un totale di 1 milione 398mila stupratori? E gli italiani che sono tra questi dopo averli castrati dove li mandiamo? Qual è in questo caso la cura? La prigione per lei, Matteo Salvini, è sufficiente? E i processi li facciamo o pratichiamo direttamente la castrazione chimica? Dobbiamo tornare alla legge del taglione, eh, Matteo Salvini? È questo che prevedere la campagna di odio razziale che porta avanti da sempre insieme al suo partito? Lo sa, Matteo Salvini che le donne maggiormente esposte a violenza fisica e stupri, nel nostro Paese, sono le donne straniere? E lo sa che sono in larghissima parte vittime di violentatori italiani? Ma come osa seminare odio in un momento storico tanto difficile? Oggi più che mai mantenere tranquillità e sedare l'odio razziale è un dovere. Lei è un irresponsabile e io la disprezzo". In serata la risposta del leader della Lega: "Il buonista Saviano non vuole la castrazione chimica per gli stupratori. Per quanto mi riguarda, chi violenta una donna o un bambino, italiano o straniero che sia, non deve più poterlo fare per il resto dei suoi giorni. P.s. Il disprezzo del signor Saviano per me è una medaglia".

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi