22 Agosto 2017 - Aggiornato alle 22:21
CRONACA
Napoli: Addio a Pietro Golia. Giornalista, editore ma soprattutto un amico
02 Febbraio 2017 15:31 — Un grande del panorama culturale napoletano e meridionale.

Se n’è andato a 67 anni quasi in punta di piedi, con quell'eleganza che lo ha sempre contraddistinto. Era un giornalista, un editore ma soprattutto un amico. Un gentiluomo che ti accoglieva nella sua libreria ai quartieri spagnoli sempre con il sorriso stampato sul viso e, anche se per lui magari era un momento no, ti si rivolgeva sempre con signorilità e affetto. Uomo di gran cultura, Pietro in quella libreria, tra gli scaffali ed i volumi, alcuni introvabili, aveva un tesoro che era tutta la sua vita. La sua intuizione più grande, ricordano gli amici dei primi anni, fu il circolo culturale Controcorrente nato negli anni ’70.  Quel circolo, diventò subito un punto di riferimento per i giovani missini. "Era in quel piccolo locale", ricorda il Secolo d'Italia, "che nascevano i grandi sogni. Era lì che con Pietro si discuteva di tutto, dal meridionalismo alla storia del fascismo, dall’economia ai saggi. C’erano tanti militanti che volevano conoscere qualcosa di più, approfondire i loro testi, capire. Perché conoscere quel che il sistema non voleva che si conoscesse, era la vera rivoluzione di quegli anni". Addio Pietro, sei stato un grande, la tua Napoli che tanto hai amato e tutti noi ti ricorderemo sempre con affetto.

Antonio Pianelli

 

 

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi