24 Maggio 2017 - Aggiornato alle 21:29
CRONACA
Napoli: Due rom arrestati in flagranza di reato. Avevano rapinato un giovane del cellulare
15 Marzo 2017 15:31 — La vittima, un giovane studente, si reca dalla Polizia per la denuncia ed incontra i suoi rapinatori.

L’atteggiamento sospetto di due giovani rom, ha indotto gli agenti della sezione “Volanti” del Commissariato di Polizia “Vicaria-Mercato”, impegnati nei servizi di prevenzione sul territorio, di procedere ad un controllo. I poliziotti, infatti, nella tarda mattinata di ieri, nel transitare in Corso Garibaldi, angolo Via Carmignani, si sono insospettiti della presenza di due giovani rom, intenti a parlare con un cittadino extracomunitario al quale mostravano un telefono cellulare. La capillare conoscenza del territorio da parte degli agenti, quale luogo ove si registra un alto tasso delinquenziale da parte di cittadini extracomunitari, dediti a reati di ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti, ha indotto i poliziotti a fermare i due giovani rom. Il cittadino extracomunitario, alla vista della Polizia, prontamente, si è dileguato mentre i due giovani sono stati bloccati. I due fermati, di 17 e 20 anni, a seguito delle insistenti domande dei poliziotti, circa il possesso di un telefono cellulare Alcatel, hanno ceduto nell’ammettere le loro responsabilità, circa una rapina effettuata, poco prima, ai danni di un giovane. I giovani, infatti, ammettevano di essersi rivolti al cittadino extracomunitario, col quale già in passato avevano fatto “affari”, al fine di vendere il telefonino appena rapinato. Le immediate indagini dei poliziotti hanno consentito di identificare e rintracciare il ricettatore e, da una perquisizione presso la sua abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato 3 scatole contenenti telefoni cellulari di ultima generazione. La vittima della rapina, uno studente 20enne di Formia (LT), visibilmente scosso per l’accaduto, si è recato al  Commissariato di Polizia Vicaria-Mercato, per sporgere denuncia. Enorme stupore, manifestato dal 20enne, quando ha notato entrare nel Commissariato i poliziotti che accompagnavano i due giovani, responsabili della rapina ai suoi danni.  I due, provenienti dal campo rom in Via Circumvallazione Esterna, sono stati arrestati, in quanto responsabili, in concorso tra loro, del reato di rapina aggravata. Il 17enne è stato condotto al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei ed il 20enne, alla Casa Circondariale di Poggioreale. Napoli: Gli agenti hanno riconsegnato alla vittima il telefonino Alcatel.     

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi